Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Si compra, seppure in volumi minori rispetto a un anno fa"

Nel Natale del carovita, ciliegie, litchi e meloni non mancheranno sulle tavole

Manca una settimana al Natale e i volumi commercializzati iniziano timidamente a salire, malgrado si prospetti una festività che, a causa del carovita, sarà connotata da una generale riduzione del budget destinato alla spesa alimentare.

"Per le imminenti festività, l'ottimismo non manca da parte degli operatori, in quanto l'andamento commerciale è in ogni caso promettente. Lo scarso potere d'acquisto delle famiglie non pare scoraggiare le vendite della frutta esotica e controstagionale, per le quali, durante le settimane di Natale, si registra sempre un'impennata degli ordinativi. Anche in un contesto difficile come quello attuale, ciliegie, litchi e meloni si classificano tra gli articoli più ricercati. E lo sono già in questi ultimi giorni". A spiegarlo è Francesco Viggiano, responsabile vendite dell'ingrosso ortofrutticolo Fe.Vi. Frutta, sito a Policoro (Matera). 

Questi articoli hanno come target i consumatori che cercano un prodotto di qualità e che, di solito, appartengono a una fascia di reddito medio-alta. 

Francesco Viggiano

"Ad esempio, con le ciliegie provenienti dalla Patagonia, impreziosite dalle loro curate confezioni, siamo partiti a inizio dicembre e proseguiremo fino alla prima decade di gennaio - continua Viggiano. Nonostante i prezzi alti (circa 20 euro/kg), la domanda supera l'offerta. Già questa settimana avevamo terminato il prodotto nelle prime ore della mattinata. I consumi stanno gradualmente aumentando con l'avvicinarsi delle feste, tanto che abbiamo programmato scarichi ogni tre giorni. La concentrazione delle vendite avviene nelle ultime due settimane di dicembre, ovvero tra Natale e Capodanno".

Litchi e meloni provenienti da Madagascar e Brasile si vendono in quantità maggiori, grazie a prezzi più accessibili. "Le preoccupazioni comunque rimangono: si compra, ma in volumi minori rispetto a 12 mesi fa. Negozianti e fruttivendoli ci fanno sapere che si preferisce regalare frutta fresca, per le festività, piuttosto che i classici panettoni, anche questi molto più costosi. Tutto sommato, vedendo lo storico della merce in uscita, siamo in linea con lo stesso periodo del 2021, soprattutto grazie all'ampliamento della nostra rete clienti". 

Per maggiori informazioni: 
FE.VI.FRUTTA S.R.L.
Via Bellini,10
75025 Policoro (MT)
(+39) 0835/902998
info@fevifrutta.it
fevi.trading@aziendemail.it
www.fevifrutta.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto