Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jose Antonio Fajardo, di Frutas Fajardo: "L'origine spagnola fa la differenza"

"Il mercato europeo ha accolto con grande entusiasmo la stagione spagnola dell'avocado"

La stagione dell'avocado è iniziata a novembre a Granada, in Spagna. "La Frutas Fajardo ha cominciato a metà novembre. Finora le vendite sono buone. Ci sono meno frutti, ma veniamo da una campagna in cui c’è stato un surplus di produzione e, dal momento che gli alberi di avocado sono a ciclo alternato, quest'anno hanno tendenzialmente prodotto meno", ha dichiarato Jose Antonio Fajardo.

"I calibri sono più piccoli a causa della siccità, ma non troppo", ha sottolineato Jose. "Inoltre, abbiamo notato che le persone tendono a consumare calibri che vanno dal 18 al 24, quindi non pensiamo che i calibri inferiori di quest'anno siano necessariamente negativi. In generale, il frutto più piccolo ha meno nocciolo, quindi è più utilizzabile. Di solito ha un sapore migliore, grazie alla concentrazione maggiore di zuccheri e grassi, ed è della dimensione giusta per essere considerata una porzione di frutta".

"È vero che ci sono alcuni mercati al dettaglio, come quello italiano, che richiedono calibri molto grandi, come 12-14, ma quest'anno questi calibri non ci sono o forse potrebbero raggiungere appena il 5% della produzione. Il principale mercato dell'avocado nazionale, il centro e nord Europa, è consapevole dei calibri disponibili, proprio come è successo con il mango".

Quest'anno l’acqua è stata determinante nelle campagne subtropicali dell'Andalusia. Il bacino idrico principale della regione dell'Axarquia, La Viñuela, è ancora a un preoccupante livello di riserva del 9% dopo che, nella provincia, ci sono state pochissime precipitazioni negli ultimi sei mesi. Tra settembre e novembre, infatti, il livello dell'invaso ha oscillato tra il 4 e il 9% dei valori di riferimento di questi mesi, secondo i dati AEMET. La situazione a Granada non è molto migliore.

"È stato un anno molto caldo e secco. Negli ultimi mesi, la temperatura è stata di quasi 3 gradi sopra la media. Quindi, è paradossale che, in questa situazione di crisi idrica, la provincia abbia una dei bacini con più acqua di tutta l'Andalusia, e che venga utilizzato solo per il windsurf. Ecco perché chiamiamo la diga di Béznar-Rules la piscina più costosa di tutta Europa".

"La campagna del mango è stata troppo breve, a causa della carenza d'acqua. Penso che i produttori l'abbiano interrotta prima più per paura che per i calibri più piccoli, considerato che alla fine della campagna mancavano anche frutti di calibro medio e piccolo", ha detto Fajardo. "Il panico era inutile, ma ci ha insegnato che dobbiamo pianificare bene la campagna e che non dobbiamo affrettarci a commercializzare i nostri prodotti, poiché può saturare il mercato e far scendere i prezzi, mettendo a rischio la stagione. Noi non possiamo dimenticare che il nostro know-how, il modo in cui coltiviamo la nostra frutta (che riusciamo a coltivare in Europa grazie al clima della nostra regione) le dà un valore aggiunto. Dobbiamo continuare a dargli questo valore aggiunto. L’origine spagnola deve fare la differenza".

"Granada potrebbe raddoppiare o triplicare la sua produzione di avocado"
Granada è indissolubilmente legata alla storia degli avocado in Andalusia: i primi alberi di avocado sono stati piantati nella provincia di Granada, in particolare tra la Valle del Rio Verde e Motril. La Costa Tropical è stata un’area pioniera nella coltivazione dell'avocado, è stato il primo passo per un settore che ha ancora un grande potenziale nella regione.

"Negli ultimi anni, e per vari motivi socio-economici e politici, la produzione di avocado si è sviluppata molto di più a Malaga che a Granada. Tuttavia, vale la pena notare che Malaga ha acqua per irrigare solo 1 albero su 4, mentre Granada potrebbe piantare 2 o anche 3 alberi per ogni albero che è stato piantato. Abbiamo un surplus di acqua e non ne abbiamo ancora approfittato. Pertanto, in un futuro ideale, Granada potrebbe raddoppiare o triplicare la sua produzione di avocado, senza raggiungere alcun limite".

Per maggiori informazioni:
Frutas Fajardo
Autovía del Mediterráneo A7
Salida 322 Ctra. Lobres-Molvízar Km 2
18611 Molvízar, Granada (Spagna)
+34 958 64 40 92
joseantonio@frutasfajardo.com
www.frutasfajardo.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto