Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I produttori di banane biologiche di Piura cominciano a esportare derivati in Europa

Un'iniziativa promossa dal progetto di innovazione agroindustriale della banana biologica, realizzato dalla Cooperativa Agraria APBOSMAM e da Cedepas Norte nell'ambito del Programma SeCompetitivo della Cooperazione Svizzera (SECO), ha aiutato oltre 3.000 piccoli produttori di banane biologiche di Piura a migliorare la qualità della loro produzione e ad avventurarsi nell'esportazione di prodotti agroindustriali.

Questo progetto giunge al termine dopo più di tre anni di lavoro sostenuto con le 15 organizzazioni, corporazioni e player della filiera delle banane biologiche nella regione di Piura.

Karlhos Quinde Rodriguez, responsabile del progetto, ha presentato i risultati dell'iniziativa. Le piccole organizzazioni di produttori sono riuscite a esportare il primo container pilota di purea di banane biologiche sul mercato europeo e a formare una cooperativa centrale per la creazione di un'azienda che sarà responsabile delle operazioni commerciali dei derivati delle banane sul mercato internazionale.

Inoltre, ha aggiunto, sono state implementate innovazioni tecnologiche per migliorare la produzione sul campo e i processi di post-raccolta, utilizzando la tecnologia dei biofermenti per migliorare la nutrizione del suolo e dell'ozono e la qualità dell'acqua di lavaggio della frutta.

Sono state condotte anche ricerche sull'uso del biochar (carbone) e delle coperture vegetali (legumi che possono essere seminati nei campi di banane), per il miglioramento dei sistemi di produzione.

Ivan Mifflin del Programma SeCompetitive - Helvetas Perù ha dichiarato che 1.478 produttori hanno ricevuto formazione e assistenza tecnica per l'attuazione di buone pratiche agricole e di produzione, migliorando l'efficienza dell'irrigazione e della gestione post-raccolta e che 51 organizzazioni di produttori e istituzioni pubbliche e private hanno rafforzato le loro conoscenze e competenze per il miglioramento della governance e della loro gestione interna, con particolare attenzione al cooperativismo.

Nell'ambito del progetto, le organizzazioni hanno attuato misure di adattamento e mitigazione del cambiamento climatico, con un approccio di economia circolare, e sono riuscite a ridurre del 6% le emissioni di gas serra dell'industria bananiera.

Fonte: andina.pe


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto