Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Karmi Valley vuole entrare nel mercato europeo

Vivaio keniota cerca di creare un futuro per la comunità con le erbe aromatiche

Usare le erbe aromatiche per costruire il futuro di una comunità: questo è l'obiettivo di Diana Gitiba della Karmi Valley, in Kenya. "L’attività mineraria, una delle principali fonti di reddito della regione, sta iniziando a esaurirsi. Per questo motivo, molti giovani e donne rimangono senza prospettive di lavoro. La nostra azienda agricola può aiutarli a trovare un futuro e, allo stesso tempo, possiamo commercializzare un prodotto di alta qualità", esordisce Diana. L'imprenditrice è ora alla ricerca di partner per portare le sue erbe aromatiche sul mercato europeo.

Nel settembre 2021, Diana, che lavorava presso la Royal Shell e Oxfam International, ha deciso di tentare la fortuna con l'agricoltura avviando il vivaio di erbe aromatiche della Karmi Valley. "Oggi possediamo quattro ettari di terreno, di cui quasi due sono in uso". Coltiva erbe aromatiche come basilico, dragoncello, rosmarino, timo, origano, levistico e maggiorana. "Entro due anni, vogliamo avere tutti e quattro gli ettari in produzione e, se necessario, possiamo sempre aumentarli fino a 25 ettari in totale. Solo allora inizieremo a concentrarci su altre colture", dice Diana.

"In primo luogo, ovviamente, vogliamo fornire ai nostri clienti prodotti di alta qualità, sicuri e che apportano benefici per la salute. Come in molte altre parti del mondo, le sfide climatiche rendono le cose difficili per i coltivatori. Tuttavia, grazie a un impianto di irrigazione, possiamo differenziarci. Attraverso una pianificazione mirata, possiamo fornire la stessa alta qualità per tutto l'anno e produrre tra i 200 e i 500 chilogrammi a settimana".

Oltre al commercio, Diana ha un secondo obiettivo: creare posti di lavoro e un futuro per la popolazione locale. "L'estrazione a cielo aperto di particolari pietre nella cava locale sta iniziando a diminuire. Pertanto, la regione sembra avviarsi verso il declino. Vogliamo fornire una soluzione. Per ora, dobbiamo ancora utilizzare lavoratori provenienti da altre zone, per mantenere standard di alta qualità. Trovare e addestrare la gente del posto a soddisfare questo standard rimane una sfida. Ma il nostro obiettivo è quello di dare nuovamente un futuro alla nostra comunità", continua Diana.

La Karmi Valley, quindi, rifornisce ancora principalmente il mercato keniota. Ma Diana si sta ora concentrando sull'esportazione in Europa, con tutti gli ostacoli che questa comporta. "Siamo già in contatto con diversi commercianti internazionali, ma l'esportazione in Europa richiede certificati differenti. Alcune organizzazioni possono aiutarci in questo, cosa che apprezziamo molto".

"Vorremmo espandere la nostra produzione. Penso anche che sia possibile, considerato il suo potenziale. Siamo un partner estremamente affidabile e mi considero una persona professionale e onesta", afferma Gitiba, "e questo si riflette nelle nostre attuali relazioni con i clienti. Garantiamo consegne affidabili e siamo sempre alla ricerca di relazioni vantaggiose per tutti".

Infine, Diana vuole anche creare valore aggiunto per le persone del suo villaggio. "Insieme alle persone che assumiamo, abbiamo anche iniziato a formare persone interessate, provenienti da altre aziende agricole. Si tratta spesso di aziende più piccole, ma possiamo aiutarle ad aumentare i loro raccolti e ad avere accesso ad altri mercati", conclude Diana, sperando di incrementare le esportazioni keniote e presentare al mondo le erbe aromatiche del Kenya.

Per maggiori informazioni:
Diana Gitiba
Karmi Valley
karmivalley@gmail.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto