Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Inma Torregrossa, della Frutas Inma:

"Siamo già proiettati alla campagna del kaki in Perù"

La stagione del kaki spagnolo Rojo Brillante terminerà presto nelle principali aree di produzione, con oltre un mese e mezzo di anticipo rispetto al solito, visto il drastico calo della produzione. I prezzi sono alti e la domanda è rallentata. Alcune aziende stanno già guardando avanti alla campagna di bassa stagione.

"La produzione spagnola di kaki è diminuita di circa il 68%. Questo calo, insieme al costante aumento dei costi di produzione, movimentazione, imballaggio e trasporto, quest'anno ha causato un notevole aumento dei prezzi", afferma Inma Torregrossa, direttore della Frutas Inma, con sede nel Comune di Benimodo, nella regione valenciana di Ribera Alta, che è la principale zona di produzione di kaki in Spagna. "Anche se i prezzi sono rimasti alti per tutta la campagna, nella migliore delle ipotesi ci consentiranno solo di coprire le nostre spese".

I prezzi elevati dei kaki hanno causato negli ultimi giorni un calo della domanda, secondo Inma. "L'attuale situazione economica, con le tante incertezze provocate dalla guerra in Ucraina, ha portato a un calo del consumo del prodotto fresco, con le persone che preferiscono acquistare i prodotti più economici. Tali circostanze hanno fatto diventare il kaki un prodotto di lusso quest'anno, il che ha finito per incidere un po' sulla domanda, soprattutto nella parte finale della stagione".

"Prevediamo di terminare la campagna del kaki entro la fine della prossima settimana, mentre solitamente finiamo a febbraio. La nostra attenzione è già sulla campagna del kaki peruviano, che inizierà a maggio. Tre anni fa, siamo stati la prima azienda a importare i kaki Rojo Brillante dal Perù, dopo aver portato negli anni precedenti il nostro know-how nella coltivazione e commercializzazione di questo frutto nel Paese andino. Negli ultimi anni la produzione è andata gradualmente aumentando, in linea con la crescente domanda da parte delle catene di supermercati europee. L'anno scorso siamo riusciti a raggiungere i 35 container e quest'anno prevediamo di arrivare a 50 container", ha affermato il direttore di questa azienda valenciana.

Anche se quest'anno quasi nessun container di kaki è stato spedito all'estero, a causa della scarsa offerta disponibile e degli alti costi logistici, la Frutas Inma spera di poter contare presto anche sul mercato peruviano per l'esportazione dei suoi frutti.

"La nostra azienda è stata quella coinvolta nella creazione di un protocollo per l'esportazione di kaki spagnoli in Perù, anche se stiamo ancora aspettando la conferma sia da SENASA in Perù che da MAPA in Spagna. Speriamo di poter esportare in questo Paese nella prossima stagione. È in fase di elaborazione anche l'apertura del mercato cinese, che sarebbe molto interessante per le esportazioni spagnole", ha affermato Inma Torregrossa.

Per maggiori informazioni:
Inma Torregrossa
Frutas Inma
Carrer de L’Olivera,
46291 Benimodo, Valencia - Spagna
+34 96 253 14 71
info@frutasinma.com
www.frutasinma.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto