Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

È cominciata la stagione di raccolta ed esportazione delle ciliegie cilene

Attualmente il Cile è il principale esportatore di frutta fresca dell'emisfero meridionale, con una leadership speciale in materia di ciliegie e susine. Sono oltre 8.000 i produttori che in Cile coltivano  svariati frutti, grazie all'aria fresca dell'Oceano Pacifico e alle diverse aree climatiche del Paese. Le ciliegie sono coltivate in gran parte dei 4.000 km di lunghezza della nazione.

"Il Cile è il più grande produttore ed esportatore di ciliegie al mondo, un prodotto che raggiunge milioni di consumatori ed è uno dei principali prodotti agricoli esportati dal Paese".

Secondo i recenti dati dell'Annuario del mercato internazionale delle ciliegie 2022 di IQonsulting, il Cile rappresenta il 95% della produzione mondiale di ciliegie. Nell'ultima stagione, il Paese ne ha prodotte 445.500 tonnellate, di cui ne ha esportato 356.442 tonnellate, pari a 71,3 milioni di cassette da 5 kg. Le principali destinazioni sono state i Paesi dell'Asia, del Nord America e dell'Europa.

Secondo gli specialisti, il Cile manterrà la sua crescita e potrebbe addirittura raddoppiare la sua produzione. In base alle previsioni, nei prossimi 5 anni il Paese potrebbe contare 62.000 ettari di ceraseti e produrre 830mila tonnellate di ciliegie, equivalenti a 166 milioni di cassette da 5 kg, entro la stagione 2026/27 (IQonsulting e Comitato ciliegie Asoex).

Negli ultimi 20 anni il Cile ha prodotto e ha basato la sua produzione di ciliegie su otto varietà principali, ovvero Brooks, Royal Dawn, Santina, Bing, Lapins, Kordia, Regina e Sweet Heart.

La stagione di raccolta va da novembre a febbraio, cioè tra la primavera e l'estate dell'emisfero meridionale. Nel nord del Paese, nella soleggiata Valle dell'Elqui (Coquimbo), la raccolta può iniziare addirittura in ottobre, e in Cile Chico (in Patagonia) può durare fino a febbraio.

L'Europa: un mercato interessante per le ciliegie cilene
Attualmente l'Asia è il principale mercato di destinazione della ciliegia cilena, in particolare la Cina, il suo maggiore acquirente. Tuttavia, il Cile è interessato a diversificare i suoi mercati di spedizione, quindi le nazioni europee sono un obiettivo potenzialmente importante, dato che il Paese le produce in controstagione, cosa che favorisce anche il posizionamento tra i consumatori dell'Ue. Il Cile esporta le sue ciliegie nei Paesi Bassi, in Regno Unito, Spagna e Francia, ad esempio. Tuttavia, il Cile deve aumentare il volume delle esportazioni e migliorare il posizionamento di questo prodotto sui mercati europei.

In base all'Accordo di Associazione tra il Cile e l'Unione europea, le ciliegie cilene entrano nel mercato in esenzione dai dazi doganali e, dal punto di vista fitosanitario, richiedono solo un'ispezione sanitaria. Questo tipo di vantaggi svolge un ruolo primario nel promuovere le esportazioni verso i mercati europei.

Per maggiori informazioni:
Felipe Repetto
ProChile 
+39 02864093
frepetto@prochile.gob.cl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto