Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I volumi di mandarini Nadorcott marocchini sono crollati a causa della siccità

La persistente siccità in Marocco ha colpito gravemente la produzione di mandarini Nadorcott. I produttori della regione di Houara (vicino ad Agadir) hanno registrato un forte calo dei volumi.

Taoufik Benribague, direttore di un'azienda agricola nella regione di Agadir, ha dichiarato: "Stimo che il calo del volume di Nadorcott in questa stagione sia almeno del 60% a Houara".

Secondo Benribague, la scarsità di precipitazioni e la mancanza di acqua di pozzo hanno semplicemente costretto i produttori ad abbandonare gran parte della loro superficie per salvare il resto. Inoltre, l'acqua dei pozzi ha una salinità che aumenta quanto più la piantagione è vicina al mare, come nel caso delle piantagioni situate vicino ad Agadir.

La mancanza di risorse idriche è accompagnata da un forte aumento dei costi, che si aggiunge alle difficoltà dell'industria del Nadorcott. Secondo Benribague, il prezzo del trasporto è ancora doppio rispetto a prima della pandemia. I prezzi dei fertilizzanti sono triplicati.

La Russia è un cliente importante per i Nadorcott e la crisi nell'Europa orientale sta aggiungendo enormi difficoltà logistiche ai produttori marocchini. Tuttavia, Benribague afferma che altri produttori marocchini di Nadorcott stanno andando bene, soprattutto nella regione di Aoulouz, e sono riusciti a contenere la carenza d'acqua.

Per maggiori informazioni:
Taoufik Benribague
Krarma Company
benribague.taoufiq@gmail.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto