Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Minori volumi di avocado in tutto il Mediterraneo

La stagione del mango spagnolo termina con prezzi più bassi per i calibri più piccoli rispetto allo scorso anno

Nella provincia spagnola di Malaga, la campagna del mango è praticamente terminata con prezzi inferiori rispetto alla media dell'anno scorso, a causa della concentrazione di frutti di piccola pezzatura durante il periodo di massima produzione.

"È stata una campagna difficile", ha dichiarato Domingo Medina, presidente dell'Associazione spagnola di produttori di frutta tropicale. "La raccolta è iniziata prima perché i frutti sono maturati più velocemente, a causa del caldo eccessivo. Nelle prime settimane di settembre, sono stati raccolti molti mango Osteen di piccola pezzatura, a causa della mancanza di precipitazioni durante il periodo di crescita dei frutti. Molte catene di vendita al dettaglio hanno rifiutato questi calibri e hanno abbassato il prezzo".

"A fine settembre, la grande distribuzione si è accorta che i consumatori apprezzavano questi calibri, visto che quest'anno la qualità organolettica dei frutti è ottima. A metà ottobre è iniziata la carenza di frutta e la domanda è aumentata, provocando un rimbalzo dei prezzi, ma ciò non ha impedito che le quotazioni medie, per i calibri piccoli e medi, fossero inferiori rispetto allo scorso anno. Per i calibri più commerciali, i prezzi sono stati simili a quelli dell'anno scorso", ha affermato Domingo Medina.

Quest'anno, l'Associazione spagnola di produttori di frutta tropicale ha lanciato il marchio Mango de Málaga, che ha portato i principali produttori e distributori a lavorare insieme con l'obiettivo di promuovere la qualità dei manghi spagnoli sui mercati internazionali. "Questa è la prima campagna e non possiamo ancora valutare l'impatto del marchio sui mercati, ma il settore è entusiasta ed è stato accolto molto bene dalla grande distribuzione. La maggior parte delle aziende ha già aderito al marchio", ha detto il presidente dell'Associazione.

"A novembre avremo prezzi di riferimento per gli avocado Hass"
Per quanto riguarda la campagna dell'avocado, Domingo Medina ha dichiarato che il raccolto dovrebbe diminuire tra il 25 e il 30%, rispetto allo scorso anno. "Attualmente stiamo raccogliendo le varietà a buccia verde, come Bacon e Fuerte, che rappresentano circa il 10-15% della produzione spagnola di avocado. Anche se si è anticipata la raccolta di alcuni avocado Hass, non ci saranno volumi significativi fino a metà novembre, quando avremo anche i prezzi di riferimento", ha affermato Medina.

Il calo maggiore nella produzione di avocado è stato registrato nella regione di Axarquia, a Malaga, la principale area di produzione di avocado in Spagna, e, in misura minore, sulla costa di Granada. Anche se quest'anno le rese sono inferiori in tutte le aree, l'entrata in produzione di giovani piantagioni a Cadice, Huelva e nella regione di Valencia, sta in qualche modo compensando il forte calo dei volumi in Axarquia.

"Anche gli altri Paesi produttori dell'arco mediterraneo prevedono produzioni inferiori, in particolare Israele e Marocco, che sono i diretti concorrenti della Spagna. Resta da vedere come andranno le esportazioni messicane, colombiane e cilene verso l'Europa, tenuto conto della situazione logistica e dei costi elevati", ha affermato Domingo Medina.

Per maggiori informazioni:
Asociación Española de Tropicales
Avda. Condado de Huelva, 9,
29740, Torre del Mar, Malaga, Spagna
Tel: +34 952 96 58 24 
Cell: +34 660 611 200
info@asociaciondetropicales.com
asociaciondetropicales.net


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto