Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Se in estate offri una qualità mediocre, non hai un carattere distintivo"

Paesi Bassi: la resa di cetriolo è stata alta, ma la scarsa qualità ha deluso gli acquirenti

Contrariamente alle aspettative, il 2022 si è rivelato un ottimo anno per i cetrioli. I coltivatori olandesi hanno riprogrammato i raccolti a causa degli alti prezzi dell'energia, ma non ci sono stati i prezzi bassi che si sviluppano per l'eccesso di offerta in determinati periodi. Ma la crisi energetica ha avuto un altro effetto negativo: la qualità del cetriolo olandese è stata decisamente inferiore.

Martin Scherpenhuizen, direttore dell'omonima azienda di commercio di prodotti ortofrutticoli, nel corso dell'evento di BASF Vegetable Seeds dedicato al cetriolo, tenutosi il 9 novembre, ha espresso la sua opinione sul mercato dei cetrioli e la sua preoccupazione sulla qualità del cetriolo olandese. "Se offri una qualità così mediocre in estate, non hai alcun carattere distintivo e non si tratta del raccolto invernale da coltivazione illuminata".

Martin ha condiviso le sue riflessioni durante il Cucumber Event, organizzato da BASF Vegetable Seeds al Philips Stadion di Eindhoven.

Prezzi elevati
Prima dell’inizio della stagione, il settore aveva concordato dei prezzi fissi di 28, 29 e 30 centesimi di euro per cetriolo. Tuttavia, il prezzo unitario si è rivelato molto più alto. Martin ha registrato prezzi compresi tra 40 e 50 centesimi di euro e pensa che questo sarà un anno ottimo per i cetrioli dal punto di vista finanziario. Rispondendo a un commento espresso dal pubblico secondo cui i cetrioli erano ancora 15 centesimi troppo bassi per avere un raccolto redditizio, Martin ha dichiarato: "In qualità di co-azionista di un'azienda olandese di cetrioli, conosco anche i numeri dei coltivatori. Le rese sono davvero buone".

Reclami
Tuttavia, in merito alla qualità del prodotto, Martin afferma di sapere che ci sono stati molti più reclami del solito. I cetrioli avevano una shelf life più breve e la qualità del prodotto è risultata complessivamente scadente.

Estate favorevole
"Non voglio sapere cosa sarebbe successo se il tempo fosse stato sfavorevole e molto meno 'estivo'. La produttività è stata davvero alta, eppure la qualità sullo scaffale è risultata piuttosto mediocre". Secondo Martin, questo non corrisponde ai grandi investimenti che i coltivatori stanno facendo e alle tecniche di coltivazione in atto.

Coltivazione adattata
Martin riconosce che ci sono state alcune circostanze attenuanti. La crisi energetica sta rendendo le cose difficili ai coltivatori. Martin lo riconosce e sottolinea che anche i coltivatori che l'azienda considera molto forti a livello di qualità del prodotto, quest'anno si sono improvvisamente rivelati piuttosto deludenti. In alcuni casi, i coltivatori hanno optato per due raccolti invece di tre ma, dal punto di vista della qualità, Martin non condivide questa scelta. "Soprattutto alla fine di un ciclo colturale così lungo, la qualità peggiora molto, e si ottengono cetrioli che hanno una shelf life di soli tre o quattro giorni".

Coltivazione illuminata
Alla Scherpenhuizen, a causa del fungo Mycosphaerella, sono stati scartati molti più cetrioli del solito, perché erano gialli o storti, o presentavano dei danni. "A volte erano, anche acquosi e si sfaldavano rapidamente". I problemi di quest'anno con la qualità significano che, a parte la situazione energetica, Martin si ostina nella coltivazione illuminata dei cetrioli.

"Il prerequisito per un raccolto da coltivazione illuminata è che deve essere di ottima qualità. Quando siamo riusciti a coltivare i pomodori a grappolo nei Paesi Bassi, quel mercato ha iniziato a crescere. Il settore serricolo olandese ha bisogno di distinguersi per affidabilità e qualità. Se i Paesi Bassi riusciranno in questo, col tempo la coltivazione illuminata di cetrioli potrebbe diventare una valida opzione", conclude Martin.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto