Per la pianura scelta di giuste varietà anche nel biologico

Innovazione nel melo, ecco la strada da percorrere

In questi momenti difficili per tutto il comparto frutticolo, sembra arduo parlare di rinnovamento. Tuttavia, l’unica strada per continuare a fare frutticoltura è quella dell’innovazione, mettendo a dimora varietà dalle caratteristiche distintive per estetica, sapore e conservabilità.

Fuji Zhen Aztec

“Anche la pianura - spiega Giovanni Zanzi della F.lli Zanzi Vivai - può identificarsi con mele di qualità superiore rispetto a quelle di montagna, e più gradite dal consumatore, di cui esempio palese sono le Fuji di pianura: la Fuji Zhen Aztec certificata e selezionata, è qualitativamente superiore in calibro, gradevolezza, succosità e aroma, con colore rosso marcato e brillante superiore a qualsiasi altra Fuji presente sul mercato”.

Altra varietà di recente introduzione e di nostra esclusiva è la Crea 105, figlia di Lady William. Matura 7 giorni dopo Fuji e presenta caratteristiche uniche quali: minimo 16 brix, produzione costante non alternante, altamente produttiva, mai soggetta a cracking, conservabilità 10 mesi, aromatica, frutto croccante molto succoso; il colore rosso striato in pianura è superiore al 90%; calibro medio 75/85.

Foto di gruppo d'archivio: da sinistra Enrico, Giovanni, Francesca e Riccardo Zanzi

“Altra varietà notevole per la pianura - aggiunge - è Evil Gala, varietà certificata, brevettata CPVO e riconosciuta a livello mondiale. Caratterizzata da colore rosso uniforme intenso brillante sul 100% della superficie, matura fisiologicamente 7/10 gg prima di tutte le altre Gala. Inoltre, da prove sperimentali la produzione a confronto con altri cloni non è alternante e di calibro elevato”.

“Anche il comparto della produzione biologica sta soffrendo. Per ovviare alle problematiche commerciali, con la nostra società Zanzivivai Bio stiamo proponendo una serie di innovazioni sia varietali che tecniche”.

A sinistra Crea 105, a destra Devil Gala

Oggi in pianura il biologico incrementa la sua superficie con varietà riconosciute come estremamente produttive e con caratteristiche organolettiche, estetiche e di rusticità eccellenti in ogni area produttiva quali: Crimson Crisp, Pinova, Goldrush, Golden Orange, Primiera, Topaz, tutte varietà già affermate per il mercato fresco e industriale. “Con queste varietà biologiche e mediante l’utilizzo di una tecnica adeguata, si può uscire vincenti da un mercato molto difficile”.

Giovanni Zanzi

“La qualità è indispensabile, ma la produzione insieme alla qualità è altrettanto importante. Per ottenere buoni risultati sia nel comparto bio che in quello convenzionale, consigliamo l’utilizzo di sistemi totalmente meccanizzabili in parete con potatura e diradamento, in ultimo il nuovo sistema pedonabile o Guyot”.

E conclude Giovanni Zanzi: “Con questi impianti abbiamo la possibilità di ottenere produzioni elevatissime, di qualità superiore e con utilizzo sempre minore di manodopera specializzata, oggi assai carente in termini di numero e preparazione. Possiamo pertanto affermare che il melo di pianura può dare reddito e caratterizzarsi in un prodotto identificabile e apprezzato dal mercato”.

Vivai F.lli Zanzi
44124 Ferrara - Italy
+39 0532 719072
vivaizanzi@vivaizanzi.it 
www.vivaizanzi.it 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto