Dopo la Sicilia, prossimo appuntamento il 3 dicembre in Toscana

Le molteplici attività del Centro studi sul castagno di Marradi

Zagara è una interessante manifestazione organizzata dalla Università degli Studi di Palermo e dall'Orto Botanico Sistema Museale di Ateneo – UNIPA che si è tenuta dal 28 al 30 ottobre 2022. Fra i protagonisti dell'evento, vi è stato anche il Centro Studi e documentazione sul Castagno (CSDC) di Marradi. 


Ingresso a Zagara, presso l'orto botanico di UNIPA a Palermo

Zagara è una mostra mercato dedicata al giardinaggio e al florovivaismo specializzato, che vuole fare conoscere la storia delle piante e delle novità vegetali di oggi ponendo al centro la grande biodiversità che il nostro Paese, e non solo, è in grado di esprimere. Le migliaia di visitatori presenti hanno potuto, in questa tre giorni, vedere e acquistare piante di tutti i tipi, proposte dagli oltre 60 vivaisti espositori provenienti da tutta Italia. Hanno visitato le mostre allestite e partecipato ai numerosi convegni.

Il Centro di Studio e Documentazione del Castagno di Marradi (CSDC) è stato protagonista di questa manifestazione, partecipando sia all'assise convegnistica sia mostrando ai numerosi presenti uno spezzone della propria attività museale sul castagno. In mostra una trentina di poster tematici attraverso i quali è stato possibile vedere i passaggi e le trasformazioni dell' "Albero del Pane" negli ultimi decenni. Il percorso è stato arricchito da una mostra di birre di castagne e si prodotti trasformati, sempre a base di castagne.

La mostra allestita presso l'Orto Botanico per fare conoscere ai visitatori la storia del castagno e i suoi frutti

A completamento, una interessantissima mostra pomologica composta da una sessantina di campioni di varietà di frutti, castagne e marroni, di origine italiana ed estera, provenienti dai campi sperimentali de CSDC e del Centro Regionale di Castanicoltura della Regione Piemonte.

Dopo il famoso castagno dei Cento cavalli in Sicilia ecco il Castagno di sant' Agata, detto Castagno della Nave

Luciano Trentini, vice presidente del CSDC, nel proprio intervento ha ricordato le virtù del castagno nella vita di ieri e di oggi. Le sue caratteristiche ambientali (grande captatore di CO2), paesaggistiche (complessi Monumentali, Patriarcali e Storici), Alimentari (mancanza di glutine ed è ricco di acidi grassi polinsaturi). Una pianta che merita attenzione e rispetto, per questo il prof. Elvio Bellini pomologo di fama internazionale, presidente del CSDC ha voluto lanciare una nuova iniziativa per tesa a riconoscere al castagno europeo (Castanea sativa) l'appellativo di Patrimonio UNESCO dell'Umanità.

Un bell'esempio di castagneto tradizionale nel comprensorio di Marradi (FI) durante la fase di raccolta

Il 2022 sarà un'annata che tutti i castanicoltori ricorderanno in chiaroscuro poiché, nonostante l'andamento climatico anomalo, si è avuta una produzione davvero importante. Per contro, il prolungarsi delle elevate temperature quasi estive di queste ultime settimane, insieme al "caro bollette", non ha fatto altro che deprimere i consumi e causare una riduzione dei prezzi di mercato.

Castagne e marroni sono un prodotto stagionale tipico dell'autunno, il cui consumo in quantità e valore, quest'anno, si è ridimensionato a causa delle elevate temperature autunnali che hanno premiato il consumo di produzioni più estive e anche per le minori disponibilità economiche delle famiglie

Di produzione e consumi se ne parlerà il giorno 3 dicembre 2022 a Marradi, nell'Appennino in provincia di Firenze (il programma dell'incontro è in via di predisposizione, è previsto in presenza e si terrà al Teatro degli Animosi a Marradi-FI), con l'intento di dare un contributo per favorire nuove conoscenze e comprendere quali azioni mettere in atto per aumentare i consumi, migliorare la qualità e il reddito dei castanicoltori.

Per maggiori informazioni
CSDC Centro di Studio
e Documentazione sul Castagno
Via Castelnaudary 5,
50034 Marradi (FI)
+39 055 8042500


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto