Batati SA sul raccolto di patate dolci di quest'anno in Svizzera

"Abbiamo dovuto adoperarci a non far crescere troppo i tuberi"

"Siamo nel mezzo dell'ottava stagione delle patate dolci", afferma Christian Hurni della Batati Ltd. Mentre l'anno scorso il meteo è stato sfavorevole, con un'estate fredda, umida e instabile, quest'anno la situazione sembra diversa. L'estate calda e secca è ottimale per lo sviluppo delle patate dolci, secondo Hurni.

"Il bel tempo favorisce la coltivazione delle patate dolci", afferma Simon van der Veer, comproprietario della Batati Ltd. "Di conseguenza, la resa è stata superiore alla media. Abbiamo dovuto fare attenzione che i tuberi non crescessero troppo. I tuberi di grandi dimensioni, che pesano più di 850 grammi, sono troppo grandi per il mercato, e limitano anche le vendite".

"Quest'anno la commercializzazione nei negozi è iniziata già dal 19 settembre, più di un mese prima rispetto all'anno scorso. I primi lotti sono stati lavati e raccolti in tempo, prima del primo giorno di vendita", afferma Hurni, che gestisce l'attività quotidiana della Batati Ltd a Fräschels, in Svizzera. I picchi di vendita si verificano durante le promozioni al dettaglio e durante le vacanze di dicembre.

"I costi aggiuntivi per le giovani piantagioni, i fertilizzanti e i costi energetici sono stati finora gestibili, grazie ai contratti a lungo termine, ma alla fine raggiungono un importo considerevole", continua van der Veer.

Altre aree e regioni d'Europa sono probabilmente più colpite in questo momento rispetto alla Svizzera, dove l'inflazione è in qualche modo frenata dalla diversa valuta. Attendiamo con impazienza le prossime settimane e le vendite di quest'anno. "Probabilmente non raggiungeremo il livello di vendita degli ultimi anni, poiché è aumentato nuovamente il consumo fuori casa, dopo la pandemia. In questo momento, è difficile capire se i consumatori svizzeri passeranno al prodotto importato più economico o alla patata ancora più economica. Pertanto, al momento non è possibile fare previsioni accurate''.

Test con tuberi di piccolo calibro
Oltre ai due imprenditori Christian Hurni e Simon van der Veer, ci sono altre nove aziende agricole che producono patate dolci, che vengono commercializzate tramite Batati Ltd. Le aree per il prossimo anno vengono determinate insieme all'inizio dell'inverno. Al momento si coltiva solo la varietà comune Beauregard a pasta arancione.

"La particolarità di quest'anno è che alla Coop siamo in grado di provare le patate dolci Ünique confezionate in un piccolo formato". Van der Veer dice: "Siamo curiosi di vedere come reagiranno i consumatori. Ovviamente speriamo che sia un successo".

Esportazione nei Paesi limitrofi
Oltre a rifornire il mercato interno svizzero, Batati riceve anche richieste dall'estero. "Nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di coltivazione o tecnologia di trasformazione. Esportare le nostre patate dolci sarebbe ovviamente una buona idea, soprattutto perché altri prodotti agricoli come formaggio e cioccolato hanno un grande seguito in tutto il mondo. Le patate dolci, d'altra parte, sono prodotti in molti altri Paesi, e alla fine è sempre una questione di prezzo. Sfortunatamente, i segnali non sono positivi per le nostre patate dolci", afferma Hurni.

"Ma siamo sempre disponibili alle richieste", conclude van der Veer.

Foto: Batati Ltd.

Per maggiori informazioni:
Christian Hurni & Simon van der Veer
Batati GmbH
Berg 50
3284 Fräschels - Svizzera
simon@batati.ch 
www.batati.ch


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto