Quasi la metà dei peperoni presenti sugli scaffali Ue sono spagnoli

Il mercato europeo del peperone è dominato dal prodotto spagnolo. Ogni stagione il vantaggio della Spagna sui Paesi Bassi aumenta, mentre il Marocco si avvicina sempre di più.

Di queste tre nazioni, i Paesi Bassi mostrano il prezzo più alto. Nella scorsa campagna i peperoni olandesi sono stati venduti in media a 1,95 euro/kg nell'Ue. A seguire la Spagna con 1,71 euro/kg e il Marocco con 1,08 euro/kg, secondo i dati di Euroestacom (Icex-Eurostat) per il periodo compreso tra il 1° settembre 2021 e il 31 agosto 2022.

Nella scorsa stagione il 45,01% dei peperoni venduti nell'Ue è arrivato dalla Spagna. Si tratta di 607,22 milioni di chili. I Paesi Bassi sono in testa con il 19,63% (264,77 milioni di chili) e il Marocco con il 10,33% (139,41 milioni di chili). La Turchia, una nazione che nella scorsa stagione è stata richiamata 85 volte per aver superato i limiti massimi dei residui (LMR), sottolinea Horto Info nel condividere le cifre, ha rappresentato il 7,43% (100,24 milioni di chili a 1,37 euro/kg).

Sebbene negli ultimi anni le vendite di peperoni spagnoli nell'Ue siano aumentate stagione dopo stagione, nella campagna 2021/22 si è registrato un calo del 5,68%. Al contrario, la quota del Marocco è in crescita. Il vantaggio della Spagna sul Marocco si è ridotto dal 517,23% della stagione 2012/13 al 335,57% della campagna 2021/22.

Al contrario, il vantaggio della Spagna sui Paesi Bassi è in aumento, passando dal 48,99% della stagione 2012/13 al 129,34% di quella 2021/22.

L'anno scorso gli Stati membri dell'Ue hanno acquistato 1.349,02 milioni di chili di peperoni per un valore di 2,233 miliardi di euro. Il prezzo medio è stato di 1,65 euro/kg.

La Spagna è il principale fornitore di peperoni dell'Ue. Nella stagione 2021/22 ha fornito 607,22 milioni di chili per un valore di 1,039 miliardi di euro. Il prezzo medio è stato di 1,71 euro/kg.

La top 5 è completata da: Paesi Bassi (264,77 milioni di chili - 516,75 milioni di euro - 1,95 euro/kg); Marocco (139,41 milioni di chili - 150,8 milioni di euro - 1,08 euro/kg); Turchia (100,24 milioni di chili - 137,31 milioni di euro - 1,37 euro/kg); Germania (52,66 milioni di chili - 120,55 milioni di euro - 2,29 euro/kg).

Fonte: hortoinfo.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto