Nico Schaft - 888 Fruit Company

"Nonostante il clima caldo, le prime castagne cinesi hanno registrato buone vendite"

Sono arrivate le prime castagne cinesi presso la 888 Fruit Company, che ha sede a Rungis (Francia). "Nei giorni scorsi, abbiamo ricevuto il primo container. Nonostante il periodo particolarmente caldo qui in Francia, le vendite sono andate abbastanza bene - afferma Nico Schaft - Il prezzo di costo è del 20% più alto e non è a causa della domanda, ma a causa degli elevati prezzi del trasporto marittimo e dell'attuale tasso di cambio del Dollaro".

"Le vendite di castagne dipendono sempre fortemente dal raccolto in Europa. Ora sono disponibili abbastanza frutti europei, solo che la qualità è deludente a causa della siccità. Con le castagne grandi (doppia A) provenienti dalla Cina, possiamo distinguerci bene, non ce ne sono molte sul mercato", sostiene Nico, che vende i frutti cinesi all'interno della Francia, principalmente ai commercianti del mercato, ma le destina anche all'esportazione verso Paesi come l'Italia e la Grecia.

"Sebbene abbiamo già ricevuto il primo container, le castagne sono soprattutto un prodotto per le feste. Infatti è soprattutto quando fa più freddo che più persone le acquistano. Il gruppo target europeo apprezza le castagne, ma anche il pubblico asiatico le acquista volentieri. I cinesi non arrostiscono le castagne, ma le fanno bollire".

"Il commercio è piuttosto costoso, ma non ci sono molte alternative. Per il resto, la gente compra i funghi, ma anche adesso non ce ne sono quasi più. Molti prodotti sono costosi. I meloni importati vengono venduti a 10-12 euro. Dalla Cina offriamo anche pere Nashi e pomelo. I pomelo, in particolare, sono molto più economici rispetto all'anno scorso, quando venivano venduti a 16-17 euro, mentre ora il prezzo si aggira intorno ai 12-13 euro", spiega Nico.


Pere Nashi

L'aumento dei costi non passa inosservato nemmeno nel mercato all'ingrosso francese. "Le verdure, in particolare, sono molto più costose. In generale a Rungis, le vendite sono diminuite del 30% quest'anno. Come nei Paesi Bassi, anche qui i prezzi dell'energia hanno subito un forte aumento. È già stato annunciato un aumento dei prezzi del 50% a partire dal 1° gennaio. Nel complesso, le sfide non mancano, ma restiamo ottimisti", conclude Nico.

Per maggiori informazioni
Nico Schaft
888 Fruit Company
Rungis, Francia
Tel: +33 145603640
Cell: +33 609814815
Email: info@888fruitcompany.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto