I dati di GfK Consumer Panel

Mandarini e clementine: calo di penetrazione del 5% nelle famiglie

Avevamo già visto in passato che mandarini e clementine siano tra i frutti più apprezzati dai consumatori e possiamo riconfermarlo anche oggi: negli ultimi dodici mesi oltre 16,9 milioni di famiglie italiane ne hanno acquistati almeno una volta. Secondo GfK Consumer Panel, il tracking continuativo di acquisto di prodotti di largo consumo ad uso domestico basato su un campione di 15.000 famiglie, questo significa che la penetrazione raggiunge il 65,8%. Stiamo esaminando gli ultimi 12 mesi, terminanti ad agosto 2022.

Confrontando questo dato con gli anni precedenti, purtroppo si evidenza un calo di penetrazione: negli anni terminanti ad agosto 2020 e 2021, infatti, la penetrazione raggiungeva quasi il 70%. 

Seguendo i trend salutistici esasperati dal periodo pandemico, si nota come il calo di penetrazione (cioè della percentuale di famiglie acquirenti sul totale famiglie italiane) sia particolarmente rilevante sui mandarini e clementine non bio.

I frutti non bio perdono circa tre punti percentuali sia nel peso imposto che nel peso variabile. I frutti bio guadagnano nel peso imposto e restano stabili nel peso variabile. Il contributo dei frutti bio però non riesce a sostenere la penetrazione vista la sua limitata penetrazione: circa il 15%, contro il quasi 66% del non bio.

La frequenza di acquisto rimane relativamente costante nel tempo, si parla di circa 8 volte l'anno, di cui circa 7 volte per il peso variabile e circa 4 per il peso imposto.

I canali di distribuzione più rilevanti per la categoria sono: i supermercati e i negozi di frutta e verdura con una penetrazione – comunque in calo verso l'anno precedente – rispettivamente di circa il 42% e quasi 14%; gli ipermercati con una penetrazione costante di oltre 11% e i discount con una penetrazione in crescita confronto l'anno precedente di oltre il 23%.

Esiste una forte componente stagionale nell'acquisto di mandarini e clementine che vede la maggiore importanza fra ottobre e marzo, laddove il numero di famiglie acquirenti supera i 10 milioni nei mesi di novembre, dicembre e gennaio.

Nello specifico i picchi di penetrazione si hanno a novembre con oltre il 46% e a dicembre dove oltre la metà dei 26 milioni di famiglie distribuite sul territorio nazionale acquista mandarini o clementine. Possiamo dire che nel periodo di alta stagionalità mediamente la categoria viene acquistata 2/3 volte al mese.

Volendo descrivere l'acquirente medio di mandarini e clementine, si possono rilevare tratti a volte ben precisi: la maggior concentrazione di penetrazione è evidente nel nord-ovest con il 31% e al centro-sud, isole comprese, dove arriviamo a circa il 24%. Le famiglie con fasce di reddito medie danno maggior contributo alla categoria, così come le famiglie piccole di uno o due componenti. Guardando alle età, mediamente si parla di acquirenti di fasce centrali o avanzate: dove il target più senior, cioè oltre 65 anni, raggiunge una penetrazione di oltre 37%.

Autore: Daniela Mastropasqua

Per maggiori informazioni:
Daniela Mastropasqua
Business Development Manager | Consumer Panel & Services
GfK | Italia
+39 335 185 3430
daniela.mastropasqua@gfk.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto