Jorge Sanchez della Bullfresh: "Siamo ottimisti sul fatto che i nostri sforzi verranno ripagati nei prossimi mesi"

"Siccità e perdita di seminativi condizioneranno la campagna orticola in pieno campo di Murcia"

Nella regione spagnola di Murcia, stanno iniziando le campagne orticole in pieno campo, mentre nel resto d'Europa stanno terminando i raccolti estivi. "Nelle zone più alte di Murcia, è iniziata la raccolta dei broccoli e, sia in Murcia che nelle zone più alte di Granada, anche quella della lattuga", afferma Jorge Sanchez, dell'azienda Bull Fresh, con sede in Murcia.

"Quest'anno ci aspettiamo campagne difficili per i prodotti coltivati in pieno campo, per due ragioni principali: la prima è la carenza d'acqua, che è un problema di cui ci occupiamo da tempo, ma che in questo momento ci sta colpendo in pieno", dice Jorge. "Inoltre, la mancanza di una gestione ottimale degli impianti di desalinizzazione si traduce in un aumento molto forte del prezzo dell'acqua da irrigazione che, insieme alla riduzione della fornitura di acqua dal trasferimento Tajo-Segura, sta causando molte perplessità nella pianificazione delle piantagioni, con alcuni produttori che hanno persino pensato di non piantare nessuna coltura in questa campagna".

"Inoltre, la legge sulla laguna del Mar Menor ha portato alla perdita di un numero molto alto di ettari di terreno irrigato nella zona bassa di Campo de Cartagena, ed è molto difficile trovare luoghi con le stesse condizioni climatiche in mesi come dicembre e gennaio, e che possono sostituire la superficie persa. Ciò ha già generato una riduzione della semina di alcuni prodotti, principalmente broccoli".

"In estate, i broccoli vengono solitamente prodotti nelle zone più alte e anche nelle aree settentrionali, ma in questo momento siamo preoccupati per la produzione di broccoli in pieno inverno, perché non sappiamo se ne avremo una quantità sufficiente. Anche questo problema degli ortaggi in pieno campo in Murcia è stato, infatti, un trend topic due settimane fa a Fruit Attraction, poiché si teme un calo significativo nel giro di pochi mesi ".

Quanto ai volumi iniziali, per ora non sono sotto pressione sul mercato, in quanto l'offerta rimane limitata e mancano ancora alcune settimane alla fine delle campagne nei Paesi dell'Europa centrale. Tuttavia, "i problemi di qualità nelle produzioni di lattuga dell'Europa centrale hanno portato Paesi come l'Italia, un cliente interessante per la Spagna, a iniziare già a cercare prodotti spagnoli", spiega Jorge Sánchez. "Tuttavia, in generale, prevediamo che la fornitura di lattuga verrà assicurata a partire dalla prossima settimana, e i broccoli anche nella settimana 45-46".

Per quanto riguarda i prezzi, le prospettive sono buone e si prevede saranno piuttosto invoglianti, proprio per il previsto calo della produzione e la cautela con cui i produttori stanno piantando. "Non c'è una speculazione sulla quantità prodotta che possa generare un surplus, principalmente a causa dell'incertezza sull'approvvigionamento idrico".

"Ma bisogna tenere presente che i costi di produzione quest'anno sono altissimi. I broccoli in particolare, sono un ortaggio che richiede molta energia elettrica, non solo per il confezionamento, ma anche per la conservazione, che avviene a 1 °C, e che sta rendendo il prodotto finale molto più costoso. Anche i costi della raccolta e dei materiali sono in aumento da un anno".

La campagna del cavolo a punta murciano inizierà a metà novembre
Bull Fresh è un'azienda di Murcia che lavora con i coltivatori di ortaggi in pieno campo della regione, così come con i coltivatori di Almeria. Fornisce un'ampia gamma di frutta e verdura ai suoi clienti di Europa, Scandinavia, Paesi baltici, Regno Unito e Medio Oriente.

Oltre ai broccoli e alla lattuga, un altro dei principali prodotti di questa azienda nata 4 anni fa e che fa parte del gruppo aziendale SUBASUR, è il cavolo a punta, la cui campagna inizierà tra 3-4 settimane.

"Come per i broccoli e la lattuga, prevediamo che anche la stagione del cavolo a punta, che inizierà a metà novembre, sarà abbastanza buona. Per allora Spagna e Italia saranno gli unici Paesi presenti sul mercato europeo del cavolo a punta", conclude Jorge Sanchez.

Per maggiori informazioni:
Bull fresh s.l.
Paseo de Isaac Peral, 19
30880 Águilas, Murcia, Spagna
+34 629 00 73 21
jsanchez@bullfresh.es
bullfresh.negocio.site


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto