Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Aumento dei prezzi dell'energia: dai gruppi di produttori biologici francesi arriva un'allerta

La siccità ha già avuto un forte impatto sul volume dei raccolti, ma ora i gruppi di produttori 100% biologici francesi si trovano ad affrontare due nuove grandi difficoltà, ovvero il forte aumento dei costi energetici e il rinnovo dei contratti di elettricità basati su tariffe stravaganti, con periodi di rinegoziazione troppo brevi.

Per raccogliere, ricevere, selezionare, a volte trasformare e conservare le loro produzioni, i settori dei cereali, della frutta e della verdura hanno investito in impianti che rispettano le norme sanitarie e ambientali. Il costo dell'elettricità per queste strutture è stato triplicato per i produttori di frutta e verdura e a volte quintuplicato per i produttori di cereali, il che equivale a un costo aggiuntivo di 30-40 euro per ogni tonnellata.

Per i produttori biologici di colture da conservazione, che saranno commercializzate solo in primavera, le celle frigorifere sono essenziali per conservare la frutta e la verdura in modo sicuro. Alcuni produttori stanno pensando di cambiare la loro strategia di stoccaggio, vendendo immediatamente, perché non possono più permettersi questi costi energetici. 

Alcuni produttori di cereali stanno valutando la possibilità di ridurre l'attività e persino di chiudere alcuni silos per poter sopravvivere. Nel breve termine l'aumento dei costi energetici provoca una riduzione delle capacità di stoccaggio e conservazione, ma alla fine rappresenterà un rischio in termini di sovranità alimentare in Francia.

Secondo i gruppi non è accettabile scaricare l'aumento dei costi energetici sui quasi 1.000 produttori. Ma i loro clienti, i trasformatori di materie prime biologiche, sono già colpiti da questi aumenti e non possono farsi carico dei costi più elevati.

Tutti gli attori del settore sono preoccupati. È in gioco il futuro del settore biologico, nonostante le autorità pubbliche stiano investendo da anni per sviluppare il settore biologico in Francia. 

Le autorità pubbliche francesi devono sostenere immediatamente tutte le aziende del settore biologico che lavorano duramente, da oltre 30 anni, per sviluppare un'agricoltura biologica responsabile e sostenibile in Francia. È in gioco la sopravvivenza dei nostri produttori, degli operatori economici e dell'intero settore biologico.

Per maggiori informazioni: lamaisondelabio.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto