Demeter-Felderzeugnisse SA festeggia quest'anno il 30° anniversario

"La situazione attuale non può essere paragonata a nessun'altra"

La Demeter-Felderzeugnisse SA di Alsbach, in Assia (Germania), ha festeggiato quest'anno il suo 30° anniversario. Abbiamo parlato con l'amministratore delegato, Klaus-Dieter Brügesch, dell'attuale sviluppo dell'azienda biologica e della sua vasta gamma di prodotti.


Klaus-Dieter Brügesch

"Siamo un'organizzazione di marketing che commercializza i prodotti di circa 150 aziende agricole, membri e non membri di un’associazione di produttori. Queste sono principalmente localizzate in Germania, sebbene collaboriamo anche con aziende agricole spagnole e olandesi. Dalle materie prime ai prodotti trasformati, forniamo una vasta gamma di ortaggi da campo, patate, cereali, prodotti surgelati e pet food, tutti di qualità biologica/Demeter. In particolare, riforniamo i retailer biologici, anche se i nostri clienti includono anche il canale Horeca e aziende di catering out-of-home, così come l'industria di trasformazione", afferma Brügesch.

Volumi annuali di 50.000 tonnellate
I principali marchi con cui vengono venduti i prodotti surgelati biologici sono Natural Cool e bio inside. "La quota delle vendite di prodotti surgelati oscilla tra il 40 e il 50%, mentre il segmento del fresco rientra nella fascia a due cifre più bassa", continua Brügesch.

In totale, l'anno scorso Demeter-Felderzeugnisse ha commercializzato circa 50.000 tonnellate di prodotti biologici, di cui da 6.000 a 7.000 tonnellate nel segmento dei surgelati e circa 40.000 tonnellate di materie prime. Brügesch dice: "Anche per noi è importante sviluppare un ampio portafoglio di prodotti biologici, motivo per cui forniamo anche gelati, pesce e prodotti convenience".

Nel settore dei surgelati, i costi di stoccaggio sono aumentati notevolmente a causa della crisi energetica, sottolinea Brügesch, e i prezzi dei fornitori di servizi ora vengono adeguati trimestralmente. "Non si sono ancora verificati forti cali nelle vendite. Anche il segmento del biologico e naturale deve affrontare le stesse sfide. Per quanto riguarda la logistica, tra le altre cose mancano i conducenti di camion".

Quota del 20-25% delle merci surgelate spedite all'estero
La merce viene commercializzata sia a livello nazionale che nei Paesi limitrofi. "La quota estera di prodotti surgelati è di circa il 20-25%. I prodotti coltivati in serra non vanno quasi mai al settore della trasformazione, a meno che non si tratti di prodotti che non possono essere venduti, che rimane comunque un'eccezione. Siamo attivi sul mercato del fresco solo da due anni. La risposta è stata buona finora, ma voci isolate hanno segnalato un calo delle vendite di prodotti nel settore dei prodotti ortofrutticoli".

Brügesch ha detto che non c’è stato un prodotto che ha registrato vendite particolarmente elevate. "Le verdure sono il nostro cavallo di battaglia. Ma i costi possono essere incorporati nei prezzi solo gradualmente, perché dobbiamo anche tenere d'occhio l'andamento dei costi di stoccaggio. Siamo in concorrenza con i prodotti provenienti da Paesi a basso salario, alcuni dei quali possono vendere i loro prodotti ben al di sotto dei costi di produzione interna". L'anno scorso, ha detto Brügesch, c'è stato un incremento maggiore delle vendite, anche se non ci sono stati cali significativi nemmeno in passato. "Tuttavia, la situazione attuale non può essere paragonata a nessun'altra".

Un’associazione unica al mondo
"Demeter è un marchio di proprietà dell'associazione. È l’unica al mondo a coordinare i compiti dei suoi membri e presentare un marchio comune. E, come per altre associazioni biologiche, l'obiettivo è quello di integrare il più possibile coloro che sono coinvolti nel processo complessivo, dai produttori e trasformatori fino ai commercianti e, per quanto possibile, i nostri consumatori".

I prodotti recanti i marchi o i loghi delle associazioni devono essere approvati dalle rispettive associazioni prima di poter essere commercializzati. "Oltre a Demeter, questo include Bioland, tra gli altri. I marchi che si trovano nella vendita al dettaglio di prodotti alimentari devono essere preventivamente autorizzati dalle associazioni o su decisione dei nostri clienti".


Parte del team Demeter-Felderzeugnisse a Biofach 2022.

La Demeter-Felderzeugnisse esiste da 30 anni. Nata come ditta individuale nel 1992, l'azienda inizialmente forniva solo materie prime per la trasformazione industriale, poi, a partire dal 1994, è nato un piccolo assortimento di surgelati biologici. "Successivamente, durante la crisi della mucca pazza, la domanda di prodotti agricoli biologici è esplosa. Prima di allora, avevamo un tasso di crescita annuale di appena lo 0,5%", ricorda Brügesch. "Sulla scia di questa crisi, è venuta a mancare un po' la coesione fra i membri perché gli agricoltori sono riusciti a commercializzare abbastanza bene alcuni dei loro prodotti, vista la forte domanda. Di conseguenza, passo dopo passo abbiamo creato e registrato i nostri marchi. Ora abbiamo circa 70 dipendenti e un buon giro d'affari".

Per maggiori informazioni:
Klaus-Dieter Brügesch
Demeter-Felderzeugnisse GmbH
Neue Bergstraße 13
D-64665 Alsbach - Germania
Tel.: +49 (0)6257-9340-0
Fax: +49 (0)6257-9340-19/-49
Email: demeter@felderzeugnisse.de 
Web: www.felderzeugnisse.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto