L’autotrasporto francese soffre la carenza di gasolio

Tre delle cinque raffinerie francesi della compagnia petrolifera nazionale TotalEnergies sono ferme dal 27 settembre 2022 a causa di uno sciopero dei dipendenti, che attraverso il sindacato Cgt chiedono un aumento delle retribuzioni fino al 10% per compensare l'inflazione. Sono otto gli impianti francesi che producono carburante, due dei quali specializzati in biocarburanti.

Nonostante la società affermi che il rifornimento alla rete avvenga regolarmente, le cronache riportano di diverse stazioni di servizio chiuse per mancanza di prodotto e la Cgt afferma che sono entrate in sciopero anche due raffinerie di Exxon Mobil, dove i dipendenti chiedono un aumento del 7,5%.

Clicca qui per leggere di più.

Fonte: Trasporto Europa


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto