Spagna

Stato dei raccolti nelle serre di Almeria alla fine di settembre

Il Servizio informativo sull'agricoltura e la pesca del ministero andaluso dell'agricoltura ha pubblicato il suo ultimo rapporto sullo stato delle colture nelle serre di Almeria, corrispondente al periodo compreso tra il 26 settembre e il 2 ottobre.

Nelle serre della zona occidentale di Almeria, i produttori hanno raccolto peperoni tipo California verdi, rossi e gialli. I raccolti di Lamuyo sono stati in generale ritardati. Per tutte le varietà sono state eseguite attività di potatura, sfoltimento e tralicciatura.

Sulle colture di pomodoro sono state eseguite attività di diraspatura e tralicciatura. L'impollinazione con i bombi è andata avanti. Parallelamente, è proseguita la raccolta delle piantagioni di maggio e giugno. La maggior parte dei raccolti ha compreso quelli appena piantati ai cespugli con diversi livelli di fioritura, allegagione e concimazione.

Nelle serre di melanzane, hanno continuato a coltivare, allegare e concimare. Hanno svolto compiti di tralicciatura e hanno iniziato a raccogliere le piantagioni più precoci.

Sono entrate già in produzione le prime piantagioni di cetrioli, soprattutto quelle del tipo Almeria, mentre le restanti sono risultate in tutti gli stati fenologici.

Dato che le zucchine possono essere seminate praticamente tutto l'anno, le serre hanno registrato tutte le fasi della coltivazione (dal fresco, alla fioritura, alla concimazione e alla raccolta). Hanno iniziato a raccogliere le piantagioni più precoci.

La superficie occupata dalle strutture per il letto di semina ha continuato a diminuire. Queste strutture comprendevano lotti di pomodori, zucchine, melanzane, cetrioli e gli ultimi peperoni italiani.

Nelle serre di Níjar, i produttori hanno continuato a raccogliere pomodori ciliegino e datterino, e pochissimi pomodori lisci, che entrano in piena produzione entro la metà di ottobre. L’allegagione è stata normale per quantità e qualità.

La produzione di peperoni gialli e verdi è stata regolare, anche se è risultata in ritardo rispetto ad altre campagne, a causa del caldo eccessivo di questa estate. La raccolta del peperone rosso ha rispettato i tempi.

Per quanto riguarda i pomodori, il controllo biologico sta funzionando correttamente.

La coltivazione delle melanzane prosegue senza grandi intoppi. Le nuove piantagioni sono entrate in produzione un po' più tardi rispetto agli altri anni.

Lo sviluppo della coltivazione del cetriolo è continuato normalmente. C’è stata una certa presenza di mosche bianche e afidi.

Si è verificata una grande variabilità fenologica nella coltivazione delle zucchine, in quanto ci sono state serre con colture appena piantate, altre in produzione, e altre dove i produttori hanno sradicato le piante a fine ciclo o a causa di virosi

Fonte: informacionagropesquera.com / aenverde.es


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto