Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il produttore di cavoli di Colonia, Bernhard Huckelmann, sulla stagione in corso

"Vista la crisi energetica, sarebbe vantaggiosa una commercializzazione rapida"

Nella comunità agricola di Meschenich, all'estremità meridionale di Colonia, la famiglia Huckelmann coltiva in pieno campo ortaggi di alta qualità per tutto l'anno, destinati al mercato regionale. Stagionalmente, soprattutto il cavolo bianco e quello rosso, così come il cavolo verza e le sempre più popolari cimette di cavolo, ora crescono e prosperano sul fertile suolo della Renania. Abbiamo parlato con il proprietario Bernhard Huckelmann delle sfide attuali relative alla coltivazione in pieno campo.


Cavolo bianco e verza per il mercato rionale

La siccità di quest'anno ha rallentato notevolmente la crescita dei raccolti nella Renania, ha affermato Huckelmann. "Fortunatamente, le risorse idriche sono abbondanti nella nostra azienda, altrimenti non avremmo prodotto alcun raccolto su determinati lotti. Abbiamo dovuto irrigare in modo intensivo per far crescere i raccolti. Tuttavia, quest'anno le teste sono notevolmente più piccole del solito, che di per sé non sarebbe così problematico. Dopotutto, da diversi anni, la tendenza dei consumatori si è chiaramente spostata verso i cavoli più piccoli. Tuttavia, ora siamo passati da un estremo all'altro: l'anno scorso avevano un peso unitario di circa 3 kg, che corrispondono a circa 4 teste per cassetta, quest'anno abbiamo avuto in alcuni casi teste da 1 kg, motivo per cui sono necessari 8-10 teste per cassetta".


Bernhard e Stephanie Huckelmann

Lunga tradizione familiare di coltivazione in pieno campo
Huckelmann rappresenta alla quarta generazione dell'azienda agricola di famiglia e si dedica ancora alla produzione di patate e ortaggi in pieno campo. "Il mio bisnonno fondò l'attività nel 1913, e poi i miei nonni offrirono direttamente i loro prodotti al mercato all'ingrosso di Colonia. Successivamente, mio padre si è specializzato in colture selezionate, comprese le brassicacee, rifornendo un acquirente fisso. Nel 2020, ci siamo trasferiti nell'attuale sito e siamo stati in grado di costruire un impianto di stoccaggio isolato".


L’impianto di stoccaggio delle patate

A livello di prodotto, in particolare la verza e il cavolo cappuccio stanno beneficiando di un aumento della domanda, osserva Huckelmann. "Il cavolo bianco e quello rosso sono nettamente diminuiti nella Renania nel corso degli anni. Tuttavia, abbiamo sempre continuato a coltivarli, e ne abbiamo anche esteso la superficie. Nonostante questo aumento della capacità, negli ultimi anni abbiamo esaurito i volumi abbastanza velocemente, grazie alla collaborazione con la Früchte Rosenbaum e il concept regionale associato".

Il cavolo è un interessante prodotto di nicchia
Oltre al cavolo standard bianco, rosso e il cavolo verza, da quattro anni Huckelmann si occupa anche della produzione di nuovi tipi di cimette di cavolo (infiorescenze). "Mi sono imbattuto per caso in questo raccolto attraverso un programma TV e l'ho aggiunto alla mia gamma. Sebbene la pianta sia estremamente suscettibile alle mosche bianche, siamo stati in grado di espandere gradualmente la sua coltivazione. Poiché le cimette di cavolo crescono e prosperano anche a temperature sotto lo zero, una volta siamo riusciti a raccoglierle da novembre a marzo. Anche se è più un prodotto di nicchia, con queste cimette di cavolo possiamo distinguerci come coltivatori".


In questo momento, le cimette di cavolo non sono completamente germogliate. Il primo prodotto commercializzabile dovrebbe essere disponibile entro metà novembre.

Quest’anno è necessaria una vendita veloce
Aderendo al concept regionale "Rosenbaum Regional", sono assicurati i volumi per tutto l'anno. Anche in estate, quando la temperatura superava i 30 °C, i cavoli precoci sono stati venduti rapidamente. A metà novembre, il produttore di ortaggi di Colonia normalmente inizia a immagazzinare i suoi ortagggi.

Huckelmann ha concluso: "Certo, i prezzi dell'elettricità sono saliti alle stelle. Ma se il cavolo viene commercializzato entro Natale, come è successo l'anno scorso, possiamo fare a meno delle celle refrigerate. Una commercializzazione rapida sarebbe sicuramente vantaggiosa, vista l'attuale crisi energetica".

Per maggiori informazioni:
Bernhard Huckelmann
Huckelmann Gemüsebau
b.huckelmann@web.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto