Mentre i prezzi dei generi alimentari salgono alle stelle

Australia: camion carichi di arance finiscono in discarica

Gli agricoltori australiani stanno assistendo a un "terribile spreco" di prodotti, con camion carichi di arance sane destinati alle discariche in tutto il Paese. Si tratta di circa 1500 semirimorchi pieni di arance che sembrano perfettamente sane, mentre i frutteti ricchi di frutti maturi sono stati distrutti.

Per Vito Mancini, coltivatore di agrumi di Griffith, questa stagione è stata la peggiore degli ultimi 40 anni. Le condizioni umide hanno fatto sì che la maggior parte delle sue arance non rispondesse alle specifiche dei supermercati e finora ha buttato 300 tonnellate del suo raccolto. Manseri, di Griffith, nel NSW Riverina, ha detto che gli agricoltori sono "affranti e alla mercé dei supermercati e degli acquirenti pignoli, che chiedono frutta bella".

Vito Mancini ha gettato centinaia di tonnellate di prodotti.
(Immagine: Vito Mancini)

Con l'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari nei supermercati e i tassi di interesse che incidono sui consumatori, anche la domanda è in calo, ma i problemi principali sono il costo della raccolta e le continue difficoltà con il trasporto via mare. Per i coltivatori come Mancini è più conveniente buttare la frutta piuttosto che pagare le persone per raccoglierla.

Problemi di esportazione
I problemi di qualità non sono l'unica cosa che influisce sulle esportazioni. Ci sono ancora problemi con il trasporto via mare, causati dalla carenza di container e dai ritardi globali nelle spedizioni in tutto il mondo.

Nathan Hancock di Citrus Australia ha dichiarato che la domanda è forte nei mercati asiatici, ma i coltivatori hanno avuto enormi problemi a caricare la frutta sulle navi durante la pandemia, perché le navi sono passate davanti ai porti australiani.

I prezzi dei generi alimentari salgono alle stelle
I dati sull'inflazione australiana pubblicati di recente hanno mostrato che, nei dodici mesi fino ad agosto, il costo della vita è aumentato del 6,8%. Un contributo significativo a tale cifra è stato il costo di cibo e bevande; frutta e verdura, in particolare, stanno contribuendo a questo aumento, passando dal 9,1% di giugno al 18,6% di agosto.

Ciò significa che, per molti, il costo dell'ortofrutta fresca è eccessivo. E questo, a sua volta, ha portato i coltivatori australiani a dirottare in discarica camion carichi di arance che non potevano essere vendute sul mercato.

Nell'ultimo anno, i bilanci delle famiglie sono stati sottoposti a una pressione crescente, a causa dell'aumento dell'inflazione. Il sito web di confronto Finder ha rivelato il mese scorso che, per le famiglie australiane, i generi alimentari sono il secondo fattore di stress. Sarah Megginson, senior money editor di Finder, ha affermato che le bollette in aumento saranno una "pillola amara da ingoiare" per coloro che già sono in difficoltà. Inoltre, l'inflazione dovrebbe continuare a crescere nei prossimi mesi, soprattutto a causa di fattori economici globali.

Fonte: abc.net.au7news.com.au


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto