Ortogel si fa capofila di una protesta contro il caro energia

A distanza di una settimana dall’annuncio choc di Salvatore Imbesi di voler sospendere le attività produttive della Ortogel di Caltagirone (CT) a causa del caro energia (Vedi articolo correlato) una protesta partecipata del comparto produttivo locale fa sentire i suoi effetti, coinvolgendo imprenditori, impiegati e operai. Ieri mattina, 29 settembre 2022, il cuore della protesta promossa da Ortogel è partito da piazza della Regione a Caltagirone (CT). L'allarme verte sui rischi della tenuta dell'impresa circa il caro energia che vede coinvolti importanti settori produttivi della zona e, più in generale, di tutto il Paese.

In foto, Salvatore Imbesi ai microfoni della TG1. Il servizio è stato realizzato da Antonella Guerrieri a Caltagirone (CT)

“Stiamo cercando di fare massa critica con un atto di denuncia, nell’ottica di sensibilizzare le istituzioni per una situazione gravissima, che coinvolge tutti i comparti produttivi siciliani. Protestiamo pubblicamente per la pesante situazione economica che tutte le imprese del comprensorio stanno attraversando, a causa dell’insostenibilità dei rincari energetici. Nello specifico, per la Ortogel la bolletta di agosto 2021 è stata di 30mila euro, quest’anno ad agosto è stata di 280mila euro e a settembre siamo sui 300mila euro. In sintesi, le fatture di agosto 2022 per quanto riguarda l’energia elettrica sono rincarate del 300%, mentre quelle del gas del 500%”. Così denuncia Salvatore Imbesi, presidente della rete di imprese che ingloba tre importanti realtà operanti nel territorio siciliano: Ortogel e Agrumi-Gel, industrie di trasformazione di agrumi, e la cooperativa Service Calatino. 

In foto, Salvatore Imbesi parla con imprenditori, impiegati e operai in merito ai rischi della tenuta dell'impresa di fronte al caro energia. La protesta di cui è capofila la Ortogel è partita da piazza della Regione a Caltagirone (CT)

“A rischio non c'è solo l'attività produttiva - spiega Salvatore Imbesi - ma, a cascata, anche il lavoro di 200 famiglie, per quanto riguarda la Ortogel. Pertanto, allo stato delle cose l’industria è costretta a chiudere i cancelli".

"Dalla Ortogel, azienda storica di trasformazione degli agrumi, partono tutti i derivati per le multinazionali in tutto il mondo. La situazione creata dall’impennata del caro energia sta peggiorando ogni settimana e quindi in una situazione così grave ci aspettiamo che la politica ci dica cosa dobbiamo fare per limitare i danni... poi sarà il mercato a decidere se riusciremo a essere competitivi o se dovremo chiudere comunque. Al momento, è urgente una soluzione immediatamente perseguibile! Aiuti e sostegno alle imprese sono possibili se sta a cuore il futuro dell'impresa italiana. Aiuti che potrebbero derivare, per esempio, dall’utilizzo dei fondi strutturali europei per offrire adeguati ristori a chi fa impresa”.

Sulla questione caporalato, Ortogel punta alla filiera trasparente

La storia aziendale
Ortogel trasforma esclusivamente i migliori agrumi di filiera siciliana, tra arance rosse e bionde, limoni e mandarini, ma anche eccellenze calabresi come il bergamotto e il pompelmo. I prodotti ottenuti sono: succhi naturali e concentrati, succhi limpidi e torbidi, essenze estratte a freddo e a caldo, succhi ed essenze convenzionali e biologici, scorze essiccate per l'estrazione della pectina, scorze essiccate per mangimistica, bio-etanolo. Le aziende sono dotate inoltre di impianti idonei per la lavorazione dei frutti estivi (ficodindia, albicocche, pesche e nettarine) e di melograno, con l'obiettivo di ottenerne i due sottoprodotti principe: arilli freschi per la IV gamma e succo al 100%.

Per maggiori informazioni:
Ortogel Spa

C.da Balchino Zona Industriale 
95039 Caltagirone (CT) (Italy)
Tel.: +39 0933 1902800
Cell.: +39 348 8949166
Email: info@ortogel.com
Web: www.ortogel.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto