Rapporto BLE, settimana 37 del 2022:

Sui mercati tedeschi hanno dominato le susine autoctone

L'offerta locale di susine ha dominato sui mercati tedeschi: Hauszwetschge, Presenta e Top sono stati affiancate da Fellenberg, Cacaks Fruchtbare e Ortenauer. Varietà come Stanley, President ed Elena hanno avuto un ruolo solo complementare. Le Stanley dalla Moldova, Macedonia del Nord, Romania e Serbia, nonché le Hauszwetschge e Presenta dalla Polonia hanno completato la gamma. L'ampia gamma di prodotti ha avuto una portata alquanto limitata: secondo il rapporto di mercato BLE della settimana 37, si può già prevedere la fine della stagione. La qualità dei frutti non è sempre stata convincente.

I prezzi non hanno avuto uno sviluppo uniforme. Sebbene le importazioni dell'Europa orientale siano diventate più costose a Francoforte e Berlino, hanno generato una domanda sufficiente solo ad Amburgo, a causa dei loro prezzi bassi. I prezzi dell'intera gamma sono leggermente aumentati a Colonia, dove è stata fissata un'ampia fascia di quotazioni per le susine domestiche, a causa delle differenze di qualità.

Mele
La gamma è stata dominata dalle offerte nazionali. Elstar, Delbarestivale e Jonagold hanno avuto un ruolo di primo piano. La presenza delle Pinova, Boskoop e Braeburn si è ampliata. Anche la Rubinette ha avuto un ruolo più importante, ma non ha sempre convinto in termini di proprietà organolettiche. A Francoforte la prima Topaz ha registrato un costo di 1,70 euro/kg.

Pere
La Santa Maria italiana e turca, nonché la Williams Christ nazionale e italiana, hanno costituito la base di un'offerta molto ampia. L’italiana Abate Fetel ha acquisito maggiore rilevanza, sebbene sono risultate piuttosto costose all'inizio della stagione. Le consegne dai Paesi Bassi sono aumentate. Al contrario, le Williams Christ e Clapps Liebling domestiche hanno perso importanza.

Uva da tavola
I lotti italiani hanno dominato la scenacon le varietà Thompson Seedless, Italia, Michele Palieri e Victoria. A Francoforte è arrivata la prima Regina. Dalla Turchia sono arrivate Sultana, Crimson Seedless, Black Magic, oltre alla Red Globe. La Grecia ha inviato principalmente Thompson Seedless e Crimson Seedless.

Limoni
Le spedizioni sudafricane hanno dominato la scena. Le importazioni da Argentina, Uruguay e Spagna hanno avuto un carattere pressoché supplementare. Il clima fresco ha avuto un effetto positivo sulle vendite, senza però influenzare i prezzi.

Banane
I prezzi sono spesso aumentati: a Monaco, la domanda è notevolmente migliorata dopo la fine delle vacanze estive. A Berlino l'assortimento è risultato insufficiente, tanto che la domanda non ha potuto essere soddisfatta. A Colonia, quasi l'intera fornitura ha registrato un incremento dei prezzi.

Cavolfiore
Hanno dominato i lotti nazionali, con belgi e olandesi a completare la scena. La disponibilità si è leggermente ridotta. Le vendite, nel frattempo, sono migliorate. Di conseguenza, i prezzi spesso sono aumentati. A Francoforte, le importazioni belghe sono diventate più costose solo verso il fine settimana, poiché solo allora sono stati disponibili calibri più grandi.

Lattuga
Nel caso della lattuga, i prezzi sono stati molto diversi. A Berlino, le offerte belghe sono diventate più convenienti, a causa dell'aumento dei volumi, e il loro prezzo si è allineato a quello dei lotti nazionali. A Francoforte, i prodotti tedeschi sono aumentati di prezzo, tra 5 e 6 euro per cassa da 6 pezzi. Per la lattuga iceberg, i rivenditori sono riusciti spesso ad aumentare i prezzi: la riduzione delle consegne e l'aumento della domanda ne sono stati i fattori scatenanti.

Cetrioli
Ad Amburgo, la presenza di cetrioli domestici, olandesi e belgi si è ridotta. Il gap non ha potuto essere del tutto colmato dai lotti spagnoli. Quindi, i prezzi sono andati al rialzo. A Colonia, i prezzi hanno oscillato ogni giorno, ma alla fine hanno superato il livello della settimana precedente.

Pomodori
Le consegne belghe e olandesi dominanti sono risultate entrambe limitate. La domanda non ha potuto più essere soddisfatta in modo costante. I commercianti sono riusciti quindi ad aumentare i loro prezzi, in alcuni casi in modo abbastanza sostanziale. Gli aumenti di prezzo hanno poi attirato le importazioni polacche, turche e italiane, che sono riuscite a guadagnare una certa quota di mercato.

Peperoni
Le spedizioni olandesi, polacche e turche hanno costituito la base della gamma. Le consegne spagnole e belghe hanno completato la scena. I lotti nazionali sono risultati piuttosto costosi e hanno fatto la loro apparizione solo a Francoforte e Amburgo, dove gli scambi sono stati molto irregolari.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto