Niels Zuurbier - Ursem-Zuurbier:

"Nelle ultime settimane il mercato della lattuga iceberg si è ripreso, nonostante la maggiore offerta"

Quest'anno l'inizio della stagione olandese della lattuga iceberg non è stato dei migliori. "All'inizio della campagna, la situazione del mercato era difficile, ma nelle ultime sei settimane i prezzi sono aumentati notevolmente. Ora siamo a un livello di circa 8 euro a cassetta", ha dichiarato Niels Zuurbier, dell'azienda di coltivazione Ursem-Zuurbier di Heerhugowaard, che è anche presidente del gruppo commerciale di ortaggi da pieno campo presso LTO Nederland.


Niels Zuurbier (il secondo da destra) con i suoi colleghi

Secondo Zuurbier, il fatto che i prezzi siano aumentati così tanto è sorprendente. "Nonostante la grande offerta, i prezzi sono saliti, cosa che non vediamo spesso, ma che ha a che fare con la minore offerta dovuta alla siccità in altre aree d'Europa". Tuttavia, Niels sostiene che la situazione non sia comunque delle migliori. "Naturalmente siamo felici che i prezzi siano buoni, ma anche i costi sono notevolmente più alti. In termini di qualità, la lattuga iceberg ha avuto qualche problema dopo le notti calde di agosto e poi la pioggia. Di conseguenza, in molti casi il prodotto è al momento un po' fragile, il che si manifesta con arrossamenti e sgranature. Dobbiamo riuscire a superare questo problema".

Un'altra sfida è la carenza di personale. "Trovare persone qualificate rimane un problema. Nella nostra azienda di coltivazione lavorano circa 100 dipendenti, quasi tutti polacchi e rumeni. Ma trovare un numero sufficiente di persone è una vera sfida".

Ursem-Zuurbier chiude tradizionalmente la stagione della lattuga iceberg olandese intorno al 20 ottobre. "A causa del freddo, l'offerta sta diminuendo molto, quindi prevedo che manterremo prezzi ragionevoli. Ci si chiede: quando la Spagna entrerà nel mercato con volumi consistenti?".

Inoltre, l'inflazione sta causando cambiamenti nei modelli di spesa dei consumatori, secondo il coltivatore di ortaggi da pieno campo. "I consumatori sono costretti a fare delle scelte e optano sempre più spesso per i marchi privati. Anche le vendite all'industria di trasformazione sono in leggero calo. In questi tempi di crisi economica, i consumatori sono più propensi a scegliere un cespo intero di lattuga piuttosto che una più costosa lattuga di IV gamma. Le persone iniziano a stabilire le priorità".

Per maggiori informazioni:
Niels Zuurbier
Ursem – Zuurbier C.V.
Donkereweg 6a
1704 DV Heerhugowaard - Paesi Bassi
+31 6 5474 1523
niels@ursemzuurbier.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto