Kees Havenaar (Frutas Luna):

"Tutti prevedono un'ottima annata in Spagna per pomodori e cetrioli, ma ne siamo sicuri?"

"La scorsa settimana, quando ho visitato i miei clienti olandesi, ho riscontrato sin da subito un forte interesse per i pomodori, cosa che mi aspettavo. Molti clienti si stanno rivolgendo anche alla Spagna, perché la disponibilità dei pomodori olandesi sarà limitata nella stagione invernale", dice Kees Havenaar dell'azienda spagnola Frutas Luna.

"Abbiamo sentito che in Spagna è stato piantato circa il 15% di pomodori in più rispetto all'anno scorso, ma non conosco la distribuzione per raccolto. Sembra abbastanza ma in realtà, negli ultimi cinque anni, ha subito sempre una diminuzione. Pertanto, questo aumento non si traduce immediatamente in un'eccedenza di pomodori".

Non ci sono prezzi stagionali
"I cetrioli sono stati molto richiesti la scorsa stagione, e questo ne ha fatta una delle annate migliori. Per questo motivo, le piantagioni sono aumentate, ma non significativamente. Tutti concordano sul fatto che ci sarà molto interesse soprattutto per pomodori e cetrioli. Non sono stati fissati prezzi stagionali, almeno non sulle grandi quantità, il che rende questa fase molto interessante. Ciò è anche il motivo dell'incertezza e delle domande dei nostri acquirenti olandesi", continua l'esportatore olandese, il quale lavora ad Almeria da molti anni.

"Abbiamo l'impressione che siano state piantate meno zucchine. Inoltre, arriveranno sul mercato più tardi perché molti coltivatori sono molto preoccupati per il virus New Delhi, che è particolarmente diffuso nel raccolto precoce. Anche le melanzane arriveranno un po' in ritardo. La superficie spagnola è rimasta più o meno la stessa. E si parla di quantità inferiori di peperoni, e forse della varietà Palermo, perché non hanno avuto la loro stagione migliore".

Si sono registrate campagne più folli
"È chiaro a tutti cosa accade e cosa accadrà nei Paesi Bassi. Sembra che tutto sarà più costoso. Ma, ovviamente, non possiamo prevedere il futuro. Abbiamo avuto diverse stagioni folli. Tutti erano molto pessimisti durante la pandemia e anche a causa della Brexit - spiega Kees - ma con il senno di poi, non era giustificato. Attualmente si pensa che potrebbe essere un anno ottimo per la Spagna, ma anche troppo costoso per acquirenti e consumatori,  il che porterebbe a una domanda deludente".

"Le persone sono soprattutto preoccupate per le bollette energetiche invernali e si chiedono se potranno ancora permettersi di acquistare frutta e verdura fresca. Tra poco più di una settimana  inizierà il Fruit Attraction a Madrid, e tutti sanno già quale sarà il principale argomento di discussione. Ma ancora una volta, non abbiamo la sfera di cristallo. Una cosa è certa: sarà divertente, soprattutto se i Paesi Bassi avranno un inverno e/o una primavera freddi. In ogni caso, non vediamo l'ora, e la Frutas Luna è pronta", conclude Kees.

Per maggiori informazioni:
Kees Havenaar
Frutas Luna
Tel.: +34 (0) 950 178 653 
Email: kees@frutasluna.com  
Web: www.frutasluna.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto