Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di François Bellivier (Capexo)

L'origine messicana garantirà l'adeguamento della stagione degli avocado 2022/23 sul mercato europeo?

Attualmente tutte le origini presenti sul mercato degli avocado, vale a dire Colombia, Kenya, Sudafrica e, naturalmente, Perù, sono a fine stagione. Queste origini da sole hanno rappresentato l'80% dell'offerta della scorsa settimana. "I lotti sono sempre più piccoli. Abbiamo soprattutto calibri grandi e quest'anno in Kenya la stagione sta terminando prima del solito", ha dichiarato François Bellivier, responsabile dello sviluppo dell'azienda francese Capexo.

Possibile mancanza di lotti in ottobre
Sebbene gli operatori cileni abbiano già iniziato a caricare questa settimana, i lotti non hanno ancora raggiunto il mercato europeo. "Probabilmente ci consegneranno altri lotti tra un mese, cioè a metà ottobre", ha detto. "Anche gli operatori di mercato messicani hanno iniziato a caricare questa settimana. Questo significa che probabilmente nelle prossime settimane ci saranno pochi lotti e, a ottobre, si potrebbe persino arrivare a una carenza".

Un mercato che rischia di crollare a causa dei prezzi elevati
Tuttavia, pochi lotti e quindi poca offerta sono spesso accompagnati da prezzi elevati, che oltre una certa soglia possono bloccare i consumi e pregiudicare completamente l'equilibrio del mercato. "Questo è particolarmente vero perché siamo all'inizio della stagione e i primi avocado di solito non sono della stessa qualità di quelli della mezza stagione. Ciò, unito ai prezzi eccessivi, può allontanare i consumatori dal prodotto. Tuttavia, quando le condizioni di mercato tornano ad essere interessanti, gli operatori cercano di inviare nuovamente i prodotti. C'è il rischio, quindi, che si presenti una situazione di grandi volumi che si scontrano con un consumo fiacco, e ciò porterebbe al crollo del mercato".

Un'origine messicana che potrebbe rafforzare l'offerta sul mercato europeo
Quest'anno, tuttavia, la situazione del mercato potrebbe essere molto diversa. "In effetti, attualmente la situazione del mercato europeo è quasi pari a quella degli Stati Uniti. Inoltre, il valore del Dollaro è molto diverso: l'anno scorso si ricevevano 1,17 euro per un dollaro, mentre quest'anno si riceve 1 dollaro per 1 euro. Di conseguenza, molti commercianti tenderanno a comportarsi come tali e, probabilmente, quest'anno i commercianti messicani finiranno per inviare in Europa più prodotti rispetto all'anno scorso. Questo vale soprattutto per l'origine mediterranea, che quest'anno sarà probabilmente molto meno presente sul mercato rispetto all'anno scorso".

"Tale situazione potrebbe lasciare spazio all'origine messicana, che quest'anno dovrebbe essere l'origine di regolazione. Tuttavia, esistono anche fattori sconosciuti che potrebbero influenzare il mercato. Consideriamo il prezzo di trasporto e l'evoluzione della parità tra Dollaro ed Euro. Inoltre, gli americani sono in grado di ridimensionare da soli i loro consumi".

Per maggiori informazioni: 
François Bellivier
Capexo
Tel.: +33 1 41 73 23 00  
Cell.: +33 6 75 03 76 54 
f.bellivier@capexo.fr      
www.capexo.fr


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto