Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Georg Thalhammer sulla commercializzazione del prodotto biologico tedesco

"Dopo un inizio accidentato, il mercato delle zucche sembra essersi leggermente ripreso"

Quest'anno, la prima parte della stagione tedesca delle zucche biologiche è stata particolarmente lenta. "La qualità dei prodotti commercializzabili è risultata in generale soddisfacente, ma la quantità rimane carente. Inoltre, abbiamo avuto enormi problemi causati dai virus, in particolare nell'importante regione di coltivazione biologica della Bassa Franconia, in gran parte a causa del caldo. Ciò ha portato in parte all’eliminazione di alcune piante, sebbene alcune zucche infette siano ancora adatte al consumo", afferma Georg Thalhammer, commerciante specializzato in zucche biologiche con sede a Steinfeld, in Bassa Sassonia (Germania).

"Questo problema legato alla malattia ha colpito molto pesantemente la varietà Hokkaido", continua Thalhammer. Tuttavia, nelle regioni di coltivazione della Germania sud-occidentale, intorno a Heilbronn e Ulm, il raccolto sembra migliore.

Le prime zucche Hokkaido biologiche di questa stagione sono state raccolte già a fine luglio. Tuttavia, secondo Thalhammer, il caldo ha avuto un pesante impatto sulla loro commercializzazione. "Purtroppo le vendite sono state molto lente nella prima parte della stagione. Dopo questo inizio accidentato, al momento il mercato sembra registrare una certa ripresa, il che si riflette, tra le altre cose, in un aumento delle promozioni commerciali. Inoltre, le temperature dovrebbero scendere notevolmente la prossima settimana, il che normalmente ha un effetto positivo sulle vendite degli ortaggi autunnali".

Oltre alla disponibilità della zucca Hokkaido, che sta diventando sempre più popolare in Germania, sono attualmente in fase di raccolta anche i primi lotti di Butternut biologiche, da coltivazione tedesca. "Grazie a un nuovo progetto nell’ambito della vendita al dettaglio, porteremo sul mercato circa 500-600 tonnellate entro Natale. Per noi questo è il primo grande ordine di zucche Butternut, e un chiaro segno che questa varietà sta acquisendo sempre maggiore importanza in questo Paese", spiega Thalhammer.

Rese più basse, prezzi accettabili
In una prospettiva a lungo termine, questo pioniere del biologico è abbastanza fiducioso sul futuro del mercato della zucca biologica. A destra: zucche biologiche appena raccolte.

"A causa della crisi ucraina, la maggior parte dei coltivatori è stata alquanto riluttante a seminare quest'anno, motivo per cui la superficie biologica totale è rimasta più o meno la stessa. A causa del caldo, è probabile che quest'anno la resa totale di zucche biologiche nel nostro bacino idrografico, potrebbe essere circa il 20-30% in meno rispetto all'anno scorso. Ma ciò non significa che ci aspetta un anno negativo per la zucca. Al contrario, siamo riusciti a ottenere prezzi buoni e stabili per i nostri prodotti, utili anche ai nostri coltivatori per poter affrontare economicamente l'aumento dei costi".

Per quanto riguarda le vendite, i prodotti Bioland sono molto avanti nel settore della zucca biologica. Dice Thalhammer: "Oggi molte catene di negozi richiedono questi prodotti, e ancora di più quelli prodotti a livello regionale. Questo ovviamente va a nostro svantaggio perché sta diventando sempre più difficile commercializzare i nostri prodotti nel nord della Germania. Inoltre, a causa del passaggio a microclimi più caldi, sempre più coltivatori della Germania settentrionale, come quelli fuori Amburgo o nello Schleswig-Holstein, stanno passando alla coltivazione delle zucche biologiche".

Crescente interesse per l'aglio biologico
Oltre al commercio della zucca, Thalhammer si dedica da diversi anni a nuovi prodotti di punta, come la coltivazione dell'aglio biologico. Avviata due anni fa su una modesta superficie di circa 5 ettari, ha ora raggiunto un'estensione totale di circa 25 ettari in Baviera. "Iniziamo a commercializzare l'aglio verde fresco a metà giugno, utilizzando principalmente i tuberi più grandi. I più piccoli vengono essiccati. Affidandoci a un moderno magazzino ad atmosfera controllata, possiamo fornire il nostro aglio fresco molto più a lungo. Per il prodotto essiccato, puntiamo in futuro a una disponibilità per tutto l'anno".

Per maggiori informazioni:
Georg Thalhammer
Georg Thalhammer -  Handel mit frischen Bio-Lebensmitteln e.K.
Tannenweg 10
97854 Steinfeld - Germania
Tel.: +49 09359 9090376
Fax.: +49 09359 9090415
Email: info@georgthalhammer.com    
Web: www.georg-thalhammer.de


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto