Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Op Tarulli: "Ne avremo per ancora 15 giorni"

Bio Cotton Candy, l'uva biologica al gusto di zucchero filato che conquista Svizzera e Germania

La Cotton Candy è una varietà di uva seedless bianca, nota per il suo particolare aroma e profumo dolce. Acini al gusto di zucchero filato, resi ancora più eccezionali perché coltivati in regime biologico dall'OP Tarulli, un'organizzazione di produttori con sede a Noicattaro (Bari), che conta circa 400 ettari di uve biologiche.

Ne abbiamo parlato con Marilena Daugenti Tarulli, sales manager della suddetta società pugliese. "Dopo il lancio nel 2021, quest'anno i volumi sono cresciuti parecchio. Stiamo spedendo un tir al giorno verso le catene della Gdo tedesca e svizzera, clienti che sembrano apprezzare molto questa varietà. Per la campagna in corso, abbiamo ideato un packaging che ricorda i colori delle caramelle e delle gelatine colorate, per simboleggiare il gusto e il profumo unici di questa uva speciale".

"Dalla fine di luglio, periodo in cui iniziamo a raccogliere la Cotton Candy, gli ordinativi dalla Germania e dalla Svizzera sono stati sempre in graduale crescita, tanto da prevedere di concludere la stagione 2022 massimo tra due settimane".

La Op Tarulli è licenziataria esclusiva per le coltivazioni biologiche di Cotton Candy. "Al momento - continua la manager - sono 10 gli ettari in produzione per questa varietà. La nostra azienda è la più grande in Europa nella produzione e commercializzazione di uve biologiche, con 50 cultivar di tre differenti colorazioni (bianca, rossa e nera), vendute per cinque mesi l'anno, dai primi di luglio fino a tutto novembre".

Uva Bio Cotton Candy - Packaging OP Tarulli 

"Non possiamo lamentarci delle vendite, nonostante il difficile contesto economico che da mesi stiamo vivendo. È la nostra seconda stagione con Cotton Candy. L'unica nota negativa sono i prezzi di vendita, che continuano a risultare al di sotto della media dello scorso anno (-10/20%), anche alla conclusione della stagione. Una problematica, però, che riguarda tutte le cultivar di uva. I costi di produzione sono lievitati in modo considerevole. A pesare sono soprattutto le spese di imballaggio, energia e manodopera stagionale, cui abbiamo dovuto aumentare le paghe per incentivare il lavoro".

Per maggiori informazioni:
O.P. Ortofrutticoli Gruppo Tarulli Soc. Cons. a r.l.
Viale G. Saponaro Sindaco
70016 - Noicàttaro (Ba) - Italia
+39 080 478 37 61
info@gruppotarulliop.it
gruppotarulliop.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto