Seggio Fruit Srl

Il cambiamento climatico non consente di fare previsioni su volumi e rese produttive

“Puntiamo a perfezionare le tecniche di coltivazione del ficodindia precoce in serre di plastica riciclabile che possiamo anche scoprire a cielo aperto a seconda delle condizioni climatiche, in modo da arrivare sui mercati con un mese almeno di anticipo. Ci siamo riusciti con il primo ettaro messo in produzione questa estate, con risultati di mercato straordinari". Così riferisce Cono Seggio, titolare dell’azienda siciliana Seggio Fruit produttrice di Ficodindia. 

La protezione delle piante consente di difendersi dai cambiamenti climatici; noi siamo sulla buona strada, considerato che - solo per fare un esempio - un paio di settimane fa in alcuni areali adiacenti la zona di produzione di San Cono (CT) una forte grandinata in piena estate ha danneggiato impianti in fase di raccolta dei frutti”. 

Seggio Fruit commercializza grandi quantitativi di frutta estiva, ottenuti dalla produzione su circa 300 ettari di terreni dislocati nelle aree maggiormente specializzate nella produzione di ficodindia, uva da tavola e albicocche. Il prodotto di punta è il ficodindia coltivato e San Cono (CT) e nei territori dei comuni limitrofi: Mazzarino, Piazza Armerina e San Michele di Ganzaria. L'azienda commercializza circa 2.500 ton di ficodindia tra frutti Agostani (non scozzolati) e Bastardoni (derivanti da scozzolatura del primo fiore). I frutti vengono lavorati in un ampio stabilimento di 3.000 mq, dove vengono privati delle spine e calibrati nell'arco di 24 ore dalla raccolta, in modo da essere pronti per la commercializzazione nei canali di riferimento.

"Commercializziamo il frutto fresco - aggiunge Cono Seggio - presso i mercati ortofrutticoli all'ingrosso in Italia e all'estero, dove le nostre produzioni sono molto apprezzate per via dei loro aspetti salutari. L'obiettivo è promuovere sempre più le produzioni soprattutto nei mercati esteri, con quote di mercato che di fatto crescono di anno in anno. Ciò anche per garantirci una maggiore remunerazione rispetto al mercato interno".

"Purtroppo in questo momento il mercato risente della crisi che colpisce le famiglie. Costrette dall'inflazione a fare i conti con la perdita del potere d'acquisto, tagliano i consumi. Sul tema dei rincari energetici e della mancanza di manodopera, ormai da oltre un anno noi produttori centelliniamo le spese laddove possibile, in modo da offrire frutta a un ottimo rapporto qualità/prezzo".

Le varietà di ficodindia coltivate dalla Seggio Fruit sono la gialla o Sulfarina, la bianca o Muscaredda e la rossa o Sanguigna. La gialla è la più diffusa, soprattutto per la sua alta produttività e buona adattabilità; la bianca è particolarmente pregiata e apprezzata per il suo sapore particolare, mentre la rossa è attraente per il color rosso porpora intenso della buccia e della polpa, conferito dagli alti livelli di betaxantine e betacianine.

OP La Deliziosa: prezzi in crescita e strategia di green marketing per il  ficodindia Sicilio

La Sicilia, a livello europeo, ha l'esclusiva sulla filiera produttiva del fico d'India e detiene il monopolio del mercato italiano e oltre il 90% del mercato comunitario: questo grazie a una superficie complessiva di circa 7mila ettari. Le aree di produzione che presentano un miglior grado di specializzazione degli impianti sono situate a San Cono in provincia di Catania (Italy) e alle pendici dell'Etna, per un totale di oltre 6000 ettari.

Per maggiori informazioni:
Seggio Cono
Seggio Fruit Srl
C/da Albanese snc
95040 San Cono (CT)
+39 0933 970532
+39 327 348 6303
seggiofruitsrls17@gmail.com 


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto