Jérôme Jury, ODG Qualité Fruit Plus

Francia: anno positivo per l'albicocca Red Label

La campagna delle albicocche Red Label si è ormai conclusa. Jérôme Jury, produttore di albicocche e presidente della ODG Qualité Fruits Plus, ripercorre quest'anno di rilancio dell'etichetta.

"La stagione è andata piuttosto bene, nonostante alcuni rischi di produzione. I nostri volumi sono stati limitati a causa del gelo di inizio anno e della siccità estiva. Abbiamo avuto grandi difficoltà a soddisfare le esigenze dei frutteti che avevano un deficit idrico importante, anche superiore a quello del 2003. Alcune varietà, come la Bergeron, particolarmente sensibile al caldo, hanno sofferto molto con un clima mediterraneo che si estendeva oltre la Valle del Rodano".

Volumi influenzati dalle condizioni meteo
Le temperature eccessive, insieme alla mancanza d'acqua durata per diverse settimane, hanno ovviamente influito sulla produzione e sulla quantità di albicocche idonee all’etichetta Red Label. "Per funzionare bene, un frutteto deve essere concepito appositamente per coltivare frutti Red Label. La nostra principale delusione riguardava i calibri ottenuti. La Red Label ha specifiche molto severe, quindi abbiamo finito con una percentuale di albicocche idonee alla Red Label inferiore a quanto inizialmente previsto".

Vendite fluide e forte domanda
Nonostante le interruzioni nella produzione, quest’anno è stato piuttosto positivo. "C’erano tutti gli elementi per una campagna di successo delle drupacee. Poca concorrenza dalla Spagna, estate molto calda che ha dato impulso alla domanda, livelli zuccherini particolarmente elevati e prezzi sostenuti. Anche la grande distribuzione ha avuto un ruolo in questo successo, rispettando l’impegno di promuovere le albicocche al momento giusto, cioè durante i picchi di produzione. Ciò dimostra che la DOP ha fatto un ottimo lavoro. Le vendite sono state fluide e anche con un potenziale inferiore di raccolto, siamo riusciti a vendere la nostra merce a buoni prezzi".

Le albicocche Red Label hanno soddisfatto la domanda reale
Nonostante i prezzi alti, la domanda di albicocche Red Label è stata buona per tutta la stagione. "Temevamo che i prezzi relativamente alti impedissero ai consumatori di trovare un valore aggiunto nelle albicocche Red Label. La richiesta è stata comunque buona dall'inizio della stagione e costante fino alla fine, il che dimostra che il prodotto è stato apprezzato dal consumatore finale e che risponde a una domanda reale. Le vendite sono state regolari, con qualche delusione perché non siamo riusciti a soddisfare tutte le richieste per carenza di prodotto. Il frutto viene infatti raccolto dall'albero a maturazione ottimale, con un ritardo di spedizione massimo di 5 giorni dopo la raccolta, quindi abbiamo dovuto lavorare just-in-time. Anche i retailer hanno apprezzato i nostri vassoi di cartone e il feedback che abbiamo ricevuto è stato in generale molto positivo. Possiamo concludere che questo è stato un anno di successo per il rilancio dell’etichetta".

Per maggiori informazioni:
Jérôme Jury
ODG Qualité Fruits Plus
Jerome.jury@wanadoo.fr

Anne-Lise Chaussabel
anne-lise.chaussabel@drome.chambagri.fr


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto