Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Adriana Atique, Ocati:

"Possiamo fornire alchechengi e frutto della passione colombiani tutto l'anno"

L'alchechengi, di cui la Colombia è il più grande produttore mondiale, insieme al frutto della passione sono tra i frutti esotici colombiani più esportati, e la loro domanda sui mercati internazionali è evidente dalla crescita dei dati di esportazioni, regolarmente condivise da DANE (Dipartimento amministrativo nazionale di statistica).

Ocati, il più grande esportatore colombiano di frutti esotici, con oltre 30 anni di esperienza sul mercato, produce alchechengi nei dipartimenti di Cundinamarca, Boyacá e Antioquia, attraverso piccoli produttori a cui fornisce materiale vegetale certificato per la coltivazione in vivaio. "Il frutto della passione viene coltivato in un massimo di 10 dipartimenti del Paese, e viene prodotto al coperto per ridurre i rischi del post-raccolta", spiega Adriana Atique.

"Al momento stiamo lavorando con un grande team di produttori colombiani di frutti della passione, fornendo loro materiale vegetale sano e di qualità che migliora la produttività e allunga il ciclo di vita di piante e colture. Alla Ocati, abbiamo un dipartimento di ricerca e sviluppo che studia costantemente le passiflore, in modo da poter condividere le conoscenze con tutti i nostri coltivatori", dice Adriana. "Con i nostri produttori di alchechengi e dei frutti della passione, stabiliamo un prezzo di acquisto equo, e acquistiamo il 100% della loro produzione. Cerchiamo di garantire una produzione continua, poiché abbiamo la capacità di commercializzare il frutto per tutto l'anno e, in questo modo, garantire stabilità economica ai nostri fornitori".

"Inoltre, abbiamo un team che si occupa dell'assistenza tecnica e fornisce raccomandazioni ai coltivatori sulla gestione e l’applicazione di fitofarmaci. Il nostro impegno ambientale va oltre le pratiche operative corrette e l'uso e il consumo sostenibili di acqua ed energia. Il nostro scopo è quello di restituire alla natura quanto più possiamo". E, in tal senso, anche il packaging gioca un ruolo molto importante.

"Spesso non siamo consapevoli dell’impatto ambientale che causiamo. In questo caso, abbiamo considerato l'opportunità di fare una piccola modifica alle casse di alchechengi, utilizzando il cartone biodegradabile. Grazie a questo imballaggio, possiamo ridurre l'uso della plastica, un materiale molto comune nel confezionamento della frutta. Inoltre, grazie all’esperienza acquisita e al nostro team di qualità, possiamo spedire il nostro alchechengi in casse biodegradabili, senza che la qualità del frutto ne risenta".

Ocati è un'azienda a conduzione familiare fondata nel 1988, e specializzata in frutti esotici. L'azienda ha iniziato le sue esportazioni con una spedizione aerea di alchechengi in Germania - in particolare 50 casse scaricate a Francoforte - e, dopo oltre 3 decenni, ha un team di oltre 500 dipendenti. "Una grande famiglia", dice Adriana.

L'azienda produce i suoi frutti in Colombia, dove si concentra sulla produzione di alchechengi e frutti della passione, sia convenzionali che biologici, nonché alchechengi disidratato, tra gli altri frutti. In Ecuador, si concentra sulla produzione di pitaya gialla. I suoi frutti raggiungono diversi mercati, come quelli di Europa, Regno Unito, Medio Oriente, Asia, Stati Uniti, Brasile e Canada.

"Alla Ocati lavoriamo duramente ogni giorno per soddisfare le richieste dei nostri clienti. Come azienda, siamo sempre in crescita, quindi ampliamo la nostra produzione con l’aumentare della domanda. La differenza è che alla Ocati l'importante non è quello che facciamo, ma come lo facciamo: ampliare la nostra produzione significa farlo in modo responsabile".

"Nello specifico, con la certificazione del suolo e delle colture, garantiamo che tutti i nostri alchechengi e frutti della passione rispettino gli LMR, la formazione dei produttori, il supporto del nostro team di sviluppo agricolo, la ricerca sui rischi e i benefici dei nostri frutti, gli sviluppi della qualità, che ci consente di comprendere appieno il comportamento di ogni frutto, e miglioramenti nel confezionamento, per renderlo comodo ed efficiente nel soddisfare le diverse esigenze dei nostri clienti".

"La Ocati sarà presente il prossimo ottobre al Fruit Attraction di Madrid, padiglione 10, stand 10H03C. Tutte le aziende interessate alla nostra azienda e ai nostri prodotti saranno le benvenute".

Per maggiori informazioni:
Ocati
info@ocati.com
ocati.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto