Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Si spera in una ripresa con il rientro dalle ferie

Non è un buon momento per l'uva da tavola

La campagna dell'uva da tavola pugliese è entrata nel vivo, ma, a detta di agricoltori e operatori, l'andamento commerciale non pare essere positivo, sia in Italia sia all'estero. Ne abbiamo parlato con Domenico Pernice, export manager della Pernice Srl, società di Turi (Bari) specializzata nella produzione, lavorazione e vendita di uva da tavola.

"Già dall'avvio della stagione, gli ordinativi per l'uva da tavola sono risultati inferiori rispetto ai 12 mesi precedenti, ma credevamo che, con il passare delle settimane, le cose sarebbero migliorate. Nulla è accaduto! Durante questa anomala estate, le richieste sono ulteriormente diminuite, senza particolare distinzione varietale. Continua a esserci uno scarso entusiasmo, oltre che timore negli acquisti".

E aggiunge: "Sui mercati, infatti, si registra un blocco delle vendite. Gli ordinativi all'estero vanno un pochino meglio rispetto a quelli italiani, ma siamo comunque molto lontani dai numeri dello stesso periodo del 2021. In generale, nel canale retail registriamo un calo del 30/35%, mentre nei mercati generali questo decremento supera anche il 40%. Per quanto riguarda i prezzi di vendita, non sono stati praticati aumenti, nonostante i diversi rincari. Abbiamo quotazioni molto simili a quelle dello scorso anno".

Il calo della domanda è riconducibile a diverse fattori. "I buyer - riprende Pernice - ci comunicano che per l'uva da tavola l'offerta è elevata, a fronte di una scarsa affluenza nei mercati, anche a causa delle vacanze estive. Inoltre, la crisi economica e la conseguente propensione al risparmio sulla spesa alimentare non incoraggiano le vendite, limitando così le forniture in modo da evitare che la merce rimanga invenduta".

"Con l'avvio della nuova settimana (la 35esima del 2022) e il rientro dalle ferie per la maggior parte della popolazione, diversi clienti della Gdo europea, come quelli tedeschi, olandesi e austriaci, iniziano a chiederci i primi pallet di uva Italia, nostro vero cavallo di battaglia. I primi tagli di questa varietà sono in programma per il prossimo weekend. Un buon segnale che ci fa sperare in una rapida e auspicabile ripresa degli ordinativi in tutti i canali, sia nei posteggi sia nei supermercati. L'andamento commerciale potrebbe subire un netto cambiamento già nei prossimi 7-10 giorni".

Per maggiori informazioni
Pernice Srl
Via Santa Teresa snc
70010 Turi (Bari)
+39 080 8912627 - +39 345 688 1376 
info@pernicesrl.it
pernicesrl.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto