Cina: a luglio il traffico delle merci nei porti ha ripreso un trend positivo

Dopo alcuni mesi di calo, periodo di flessione che relativamente al solo traffico internazionale è durato un semestre, a luglio 2022 il traffico delle merci nei porti cinesi è tornato a crescere essendo state movimentate complessivamente 1,34 miliardi di tonnellate, con un incremento del 5,7% sul luglio 2021, di cui 863,2 milioni di tonnellate movimentate dai porti marittimi (+5,5%) e 476,8 milioni dai porti interni (+6,1%). Il solo traffico da e per l'estero è ammontato a 394,6 milioni di tonnellate (+2,0%), di cui 353,1 milioni di tonnellate passate attraverso i porti marittimi (+1,7%) e 41,5 milioni di tonnellate attraverso gli inland port (+4,5%). 

Lo scorso mese il più consistente volume di traffico è stato movimentato dal porto di Ningbo-Zhoushan con 111,6 milioni di tonnellate (+18,1%) seguito dai porti di Tangshan con 65,9 milioni di tonnellate (+11,4%), Shanghai con 59,8 milioni di tonnellate (+9,6%), Qingdao con 58,1 milioni di tonnellate (+5,9%), Guangzhou con 54,1 milioni di tonnellate (+5,6%) e Tianjin con 49,9 milioni di tonnellate (+8,4%).

Quanto al solo traffico internazionale, la quota maggiore è passata sempre attraverso il porto di Ningbo-Zhoushan che ne ha movimentato 49,5 milioni di tonnellate (+15,2%) seguito dai porti di Qingdao con 41,5 milioni di tonnellate (+3,3%), Shanghai con 35,5 milioni di tonnellate (+9,3%), Rizhao con 28,9 milioni di tonnellate (+5,1%), Tianjin con 27,9 milioni di tonnellate (+13,5%), Tangshan con 22,7 milioni di tonnellate (+13,6%) e Shenzhen con 18,0 milioni di tonnellate (+1,1%).

Nei primi sette mesi del 2022 i porti cinesi hanno movimentato globalmente 8,92 miliardi di tonnellate di carichi, con una lieve progressione del +0,1% sullo stesso periodo dello scorso anno, di cui 5,83 miliardi di tonnellate movimentate dai porti marittimi (+0,8%) e 3,09 miliardi di tonnellate di merci dagli inland port (-1,2%). Il solo traffico internazionale si è attestato a 2,66 miliardi di tonnellate (-2,9%), di cui 2,39 miliardi di tonnellate passate attraverso i porti marittimi (-2,1%) e 272,6 milioni attraverso i porti interni (-9,4%).

Nel periodo gennaio-luglio di quest'anno il solo traffico containerizzato è stato pari a 168,7 milioni di teu (+4,2%), di cui 148,9 milioni di teu movimentate dai porti marittimi (+4,1%) e 19,8 milioni di teu dai porti interni (+4,7%). Il più rilevante volume di traffico dei container è stato movimentato dal porto di Shanghai con 26,8 milioni di teu (+0,8%) seguito dai porti di Ningbo-Zhoushan con 20,8 milioni di teu (+11,1%), Shenzhen con 17,0 milioni di teu (+5,4%), Qingdao con 14,7 milioni di teu (+7,1%), Guangzhou con 13,9 milioni di teu (+0,7%), Tianjin con 12,5 milioni di teu (+3,0%) e Xiamen con 7,0 milioni di teu (+0,4%).

Fonte: Informare


 
 
 

 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto