Pomodori: luglio 2022 non riesce a replicare i prezzi record di luglio 2021

Dopo mesi di prezzi record, sul mercato europeo del pomodoro non è stato registrato un livello simile a luglio 2022. La quotazione media del pomodoro ha mancato di poco quella del luglio 2021, quando ci furono problemi colturali che generarono minori volumi e si registrarono "prezzi invernali". 

Normalmente, in molti Paesi il prezzo sul mercato dei pomodori torna a salire a luglio, dopo un calo a maggio e giugno. Quest'anno è diverso: le quotazioni sono scese ulteriormente ovunque.


Clicca qui per ingrandire l'immagine

Il livello dei prezzi in tre dei quattro grandi Paesi produttori di pomodoro continua a essere superiore alla media. Solo in Francia la quotazione è scesa appena sotto la media quinquennale di luglio, mentre in Spagna e nei Paesi Bassi si è avvicinato a tale media.


Clicca qui per ingrandire l'immagine

A luglio i prezzi dei pomodori hanno continuato la loro tendenza al ribasso in tre dei quattro Paesi. Solo in Italia l'aumento è ripreso ad agosto. La Spagna si è discostata maggiormente dalla media quinquennale con un calo del 6% a luglio, mentre normalmente si registra un aumento del 25% rispetto a giugno.


Clicca qui per ingrandire l'immagine

Anche i Paesi Bassi (da -7 a +13%) si discostano notevolmente dalla media quinquennale. La nazione ha anche registrato il prezzo medio al chilogrammo di gran lunga più basso tra i quattro Paesi, mentre la Spagna rimane anch'essa al di sotto del livello medio dei prezzi europei nel mese di luglio.

I grafici sopra riportati provengono dalla pagina con i dati agricoli del Dipartimento fiammingo dell'Agricoltura e della Pesca.

Il Belgio non compare nel dashboard della Commissione europea. I dati della Federazione delle cooperative orticole belghe (VBT) mostrano che nell'ultima settimana di luglio, la 30esima, il prezzo è sceso al di sotto della media quinquennale sia per i pomodori sfusi che per quelli a grappolo. Ciò si è verificato anche nella settimana 26, che comprendeva anche il 1° luglio. 

I volumi conferiti alle aste VBT sono stati notevolmente superiori a quelli del 2021, almeno per quanto riguarda i pomodori a grappolo, in tutto il mese di luglio. Nella settimana 30 il volume fornito nel 2022 risulta essere superiore di quasi il 40% rispetto al 2021. Anche il volume del 2022 è superiore dell'1,5% rispetto al 2020. 


Clicca qui per ingrandire l'immagine


Clicca qui per ingrandire l'immagine


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto