Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Raggruppare le attività logistiche porta a una maggiore efficienza

Il gruppo olandese The Greenery ha recentemente riallineato le sue attività. Per essere sempre più orientato al cliente, ha deciso di suddividere le sue attività in unità aziendali: The Greenery Growers, The Greenery International e The Greenery Logistics. Peter van der Schoot è direttore commerciale di The Greenery Logistics. "Tutti i servizi logistici ora sono raggruppati insieme e possono essere utilizzati anche da terzi", dice Peter.


Peter van der Schoot, direttore commerciale di The Greenery Logistics

La cooperativa di vendita ha implementato questa divisione per migliorare e indirizzare ulteriormente i servizi ai propri clienti. "Anticipare continuamente i desideri i le necessità e rispondere alle esigenze dei clienti. Dal punto di vista logistico, gli operatori esterni hanno mostrato interesse per i nostri servizi. Abbiamo acquisito conoscenze e competenze all’interno, perché non offrirli anche ad altri? Potremmo lavorare insieme per garantire che i consumatori ottengano ogni giorno la migliore frutta e verdura".

Fornitore di servizi logistici flessibili
The Greenery Logistics (TGL) comprende Hollander, piccoli frutti DC Breda, import & retail DC Barendrecht, Dijco e i servizi logistici di The Greenery Fust & packaging. "Queste società si concentrano ciascuna su un mercato specifico e sul proprio gruppo di clienti. In passato operavano tutte separatamente. Ora lo facciamo sotto un unico nome", afferma Peter.

"Il raggruppamento di queste attività significa che ora gestiamo in modo efficiente l'intera catena logistica. In qualità di fornitore di servizi logistici flessibili, forniamo ai nostri clienti soluzioni personalizzate, alleggerendo il loro lavoro. Ad esempio, non ci occupiamo solo di stoccaggio o movimentazione di container, ma possiamo anche farci carico dell'intero processo logistico".

A titolo di esempio, Peter fa l’esempio di una nota catena di supermercati per la quale TGL gestisce l'intero processo logistico, dall'acquisto al prelievo degli ordini. " Per la tedesca EDEKA, ci occupiamo delle importazioni dal momento dell'arrivo al porto di Rotterdam. E l'anno scorso abbiamo avviato un’importante partnership con Organto".

"Ci occupiamo della movimentazione delle merci, del controllo qualità e dello stoccaggio di questo fornitore di frutta e verdura biologica, e forniamo soluzioni di imballaggio. Organto vuole raggiungere un migliore posizionamento nei vari Paesi di vendita europei. Siamo lieti di poter contribuire. Questa nuova collaborazione si adatta perfettamente anche alla nostra ambizione di offrire i nostri servizi logistici in modo più efficiente e commerciale", spiega Van der Schoot.

Raggruppamento del trasporto
Peter dice che questo nuovo modo di lavorare sta già dando i suoi frutti. La TGL sta ampliando notevolmente le sue attività logistiche per i propri clienti e per quelli esterni alla cooperativa. "Stanno emergendo anche nuovi modelli. La gestione delle spedizioni all'estero, ad esempio, si sta sviluppando rapidamente. Un altro grande vantaggio è che ora possiamo pianificare molto meglio, ad esempio, il cross-docking e lo stoccaggio. Inoltre, il raggruppamento del trasporto sta già andando molto bene".

"Siamo felici di integrare i prodotti raccolti dai coltivatori di The Greenery con prodotti di altri coltivatori della zona. Questo ci consente di creare percorsi molto più efficienti". La The Greenery Logistics si concentra principalmente sulla vendita al dettaglio e sui grossisti che forniscono direttamente la vendita al dettaglio. "Queste aziende hanno difficoltà di approvvigionamento e sono alla ricerca di un partner logistico affidabile e flessibile", spiega Peter.

La maggior parte dei clienti si trova nei Paesi Bassi, in Germania, in Francia e nel Regno Unito.

Reperire e mantenere il personale
La carenza di personale si sta rivelando molto impegnativa anche per The Greenery. Come stanno affrontando questo problema? "Abbiamo un programma per coinvolgere nuove persone e trattenere quelle che già abbiamo. Ad esempio, offriamo ai nuovi dipendenti molte opportunità di crescita e formazione, e abbiamo sviluppato un programma fedeltà a punti: i dipendenti possono risparmiare punti per acquistare prodotti o fare una gita".

"Più a lungo lavori per noi, più punti ottieni. The Greenery vuole essere un datore di lavoro attraente e mantenere interessanti le sue attività lavorative. Ad esempio, ci stiamo concentrando sull'automazione delle attività ripetitive, come un robot per accatastare e disimballare i pallet. Stiamo anche lavorando per rendere più intelligenti o automatizzati altri processi, come la pianificazione dei trasporti".

Piccoli frutti nella plastica oceanica
La sostenibilità è un altro tema importante. "Cerchiamo di ridurre la CO2, ove possibile. I centri di distribuzione ora hanno tutti i pannelli solari. Inoltre, stiamo conducendo un progetto pilota per studiare i combustibili alternativi, e imballiamo tutti i nostri piccoli frutti in Prevented Ocean Plastic. Si tratta di plastica riciclata raccolta lungo le aree costiere. La sostenibilità non riguarda solo il rispetto dell'ambiente, ma anche il rispetto delle persone. Fare in modo che i dipendenti si sentano a proprio agio e motivati".

Per maggiori informazioni:
The Greenery Logistics
p.vanderschoot@thegreenery.com  
www.thegreenery.com


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto