Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gli scarti della canna da zucchero si scompongono entro 90 giorni

KX Food lancia una nuova linea di imballaggi compostabili

KX Pack è un fornitore di imballaggi a conduzione familiare con origini cinesi. Essendo vicina alla produzione e al commercio, e vedendo le mutevoli richieste dei consumatori sul mercato in merito alla sostenibilità e all'uso degli imballaggi in plastica, l'azienda sta aggiungendo una nuova linea di servizi alla propria attività, ovvero gli imballaggi e i contenitori compostabili.

"Compostabile significa che un prodotto è in grado di scomporsi in elementi naturali in un ambiente di compostaggio. Una volta scomposto nei suoi elementi naturali, non causa alcun danno all'ambiente. L'integrazione di questo tipo di prodotti può rappresentare un enorme passo avanti per il nostro settore in materia di rifiuti", spiega Min Li, fondatore e Ceo.

Il processo di scomposizione dei materiali compostabili richiede solitamente circa 90 giorni. L'ASTM definisce compostabile tutto ciò che, durante il compostaggio, viene degradato da processi biologici per produrre anidride carbonica, acqua, composti inorganici e biomassa a un ritmo coerente con altri materiali compostabili e non lascia residui visibili, distinguibili o tossici.

Più precisamente, quando i materiali compostabili si decompongono, rilasciano preziosi nutrienti nel terreno, favorendo la crescita di alberi e piante. Ecco perché abbiamo investito nello sviluppo di imballaggi e contenitori compostabili", continua Min.

I prodotti di imballaggio compostabili di KX PACK hanno ottenuto il marchio "OK Compost Industrial" dal TUV. Ciò significa che i prodotti sono compostabili a livello industriale.

Bagassa: nuova materia prima per soluzioni di imballaggio
La bagassa è una fibra ricavata dagli scarti della canna da zucchero, cioè il materiale residuo che rimane dopo l'estrazione del suo succo. La canna da zucchero è una risorsa rinnovabile e non coinvolge alberi. In passato gli scarti di questo prodotto venivano bruciati nei campi, causando inquinamento. Oggi la bagassa ha trovato un'ottima destinazione d'uso. Infatti è stata utilizzata come materia prima per la fabbricazione di prodotti come le stoviglie monouso compostabili. È più sostenibile dei prodotti compostabili fatti di legno o carta.

Senza dover ricorrere a un impianto di compostaggio industriale, i prodotti a base di bagassa possono decomporsi entro 90 giorni. A seconda delle condizioni di compostaggio, come la temperatura, l'umidità e le dimensioni, di solito si compostano anche più velocemente. I prodotti usa e getta a base di bagassa sono adatti per piatti caldi e freddi e sono generalmente adatti al microonde e al frigorifero.

"La nostra azienda offre diverse linee di prodotti realizzati con la bagassa. Attualmente vendiamo vassoi e piatti per frutta e verdura fresca, vassoi per carne fresca, scatole, tazze, coperchi e contenitori per cibi e bevande da asporto e vassoi per piantine per l'industria orticola. I nostri prodotti sono certificati BRC, BPI e OK Compost Industrial. Infine, disponiamo di un magazzino in Belgio, dal quale possiamo effettuare forniture dirette e anche tenere scorte", conclude Min.

Per maggiori informazioni:
Min Li
KX PACK
www.kxpack.eu 
info@kxpack.eu


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto