Noicattaro (BA), mercoledì 13 luglio 2022 ore 17:30

Progetto ValNuVaut: visite dimostrative

Il Progetto ValNuVaut intende supportare i produttori pugliesi con nuove varietà di uve che abbiano caratteristiche di elevata produttività, maggiore tolleranza a stress ambientali, buone caratteristiche sensoriali ed elevato valore nutrizionale e salutistico; e dall'altra informare i consumatori sulla possibilità di innovare la viticoltura da tavola pugliese, introducendo protocolli sperimentali sostenibili, con un positivo impatto sull'ambiente e sull'economia. Ed è per questo che il Gruppo Operativo di progetto ha organizzato un ciclo di Visite dimostrative, che volge orami al termine, rivolte soprattutto agli operatori del settore.

Il prossimo incontro è fissato per mercoledì 13 luglio 2022 alle ore 17:30 a Noicattaro (provincia di Bari) dove ci si incontrerà come di consueto presso la Ermes Snc, per recarsi, ognuno con il proprio mezzo, in visita ai campi sperimentali della medesima azienda, sempre in agro di Noicattaro, ed a seguire, ai campi dell'altra partner "Patera Anna Vittoria" presso Mola di Bari.

Clicca qui per scaricare la locandina.

Ad accogliere i visitatori durante questo tour ci saranno:
- Giacomo Dipierro – Az. Ermes
- Raffaele Teofilo – Az. Patera
- Dott. Rocco Perniola – RTS del progetto ValNuVaut e tecnologo del CREA – Viticoltura ed Enologia
- Giacomo Suglia – Az. Ermes, Capofila del Progetto.

Oggetto della visita sarà visionare lo stato fenologico delle uve in collezione e lo stato vegetativo di 6 varietà su 3 diversi portainnesti.

In viticoltura conoscere le fasi fenologiche è molto importante. Ci sono diversi momenti del ciclo annuale della vite in cui bisogna intervenire con pratiche colturali ben precise. Sapere come e quando agire è fondamentale per arrivare a produrre uve di elevata qualità. Inoltre il ruolo del portinnesto è consentire l'adattamento della vite alle più svariate condizioni pedoclimatiche regolando il comportamento vegetativo e produttivo della vite.

Rocco Perniola, responsabile tecnico scientifico del Progetto e Ricercatore del CREA-VE, spiega la ratio di queste visite: "Valutare le nuove varietà di uve da tavola presentate in progetto, e che potranno essere introdotte in coltivazione nei prossimi anni, è uno degli obiettivi più importanti del GO ValNuVaut. E' fondamentale per il GO poter verificare le potenzialità a livello quali-quantitativo delle nuove selezioni, in un contesto di coltivazione ordinaria, con la possibilità di confronto con varietà di riferimento presenti nelle aziende che ospitano i campi sperimentali. Queste occasioni di incontro, oltre a mostrare i risultati ottenuti nei campi sperimentali di valutazione, danno la possibilità gli operatori del settore di poter confrontare le nuove varietà con le varietà da loro coltivate, e poter meglio programmare gli investimenti futuri".

Il Progetto, finanziato nell'ambito della Sotto Misure 16.2 "Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie" del PSR Puglia 2014-2020", si focalizza sulla selezione di varietà di uve da tavola messe a disposizione dal CREA-VE (Viticoltura ed Enologia).

Il GO del progetto è composto da: Consorzio nuove varietà uva da tavola di Bari, in qualità di capofila, Consiglio per la ricerca in agricoltura e per l'analisi dell'economia agraria (ente di ricerca), Distretto Agroalimentare Regionale soc. Cons. A r.l., Cassandro SRL, Confcooperative Puglia (Associazione datoriale di rappresentanza del movimento cooperativo), Patera Anna Vittoria, Ermes sas di Giacomo Suglia & fratelli, Giacovelli SRL, Società Agricola semplice Santa Rosa dei f.lli Spronati, Azienda agricola San Marco S.S di Stanislao Pernice e c.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto