Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Krist Hamerlinck - Eco Veg:

"La grande offerta di verdure biologiche coltivate in serra sta generando una pressione sui prezzi"

È un periodo difficile per gli ortaggi biologici belgi coltivati in serra. "È iniziato il periodo delle vacanze, che di solito è un periodo di vendite più difficili e quest'anno non è certo diverso", afferma Krist Hamerlinck di Eco Veg.

"Al momento c'è un'ampia eccedenza di offerta - continua - Recentemente alcune grandi aziende hanno iniziato a operare nel settore degli ortaggi biologici in serra. Si piantano in aprile dopo un periodo di transizione di sei mesi ed entrano in piena produzione verso il periodo delle vacanze. Questo ha un effetto dirompente sul mercato e ciò significa che, al momento, stiamo lavorando con prezzi che sono troppo bassi".

Sempre più importazioni
La concorrenza è forte anche per i volumi che arrivano sul mercato belga dall'estero. "In un periodo di forte inflazione, i supermercati sono molto rigidi sui prezzi, per cui spesso si fanno acquisti extra da Francia, Spagna o Italia. Inoltre, la situazione è comunque difficile sul mercato degli ortaggi biologici. In generale, i prezzi sono spesso più alti in aprile e maggio. Tuttavia, quest'anno non è stato così, perché la Spagna è rimasta sul mercato più a lungo e lo è ancora per molti prodotti. A luglio e agosto il mercato è praticamente fermo; a ottobre molti pensano di smettere a causa dell'alto prezzo del gas. Tutto ciò sta causando una stagione corta, con molti costi e prezzi troppo bassi, con i peperoni come unica nota positiva".

L'azienda di coltivazione biologica, che tra l'altro esporta molto, nota comunque una diminuzione della domanda di prodotti biologici nazionali nei Paesi Bassi e in Belgio. "Abbiamo un'eccedenza di prodotto, in un numero sempre maggiore di periodi dell'anno. Le vendite sono ancora in aumento, ma il prodotto biologico nazionale si commercializza sempre meno. Ciò è dovuto in parte anche alla crescente quota di importazioni".

Eco Veg coltiva anche molto zenzero biologico, fagiolini, more e lamponi. "È stata una necessità, a causa del forte aumento del prezzo del gas. Lo zenzero appena coltivato è molto più forte e saporito dello zenzero biologico importato. Prevediamo una produzione di circa 40 tonnellate nel nostro primo anno".

In cerca di qualcuno che coltivi in una sola sede a Poortvliet
Tuttavia, questi sono ancora tempi difficili per l'azienda, che coltiva circa 13 ettari e acquista anche da altri coltivatori. "Stiamo ancora cercando qualcuno che porti avanti la coltivazione in un'unica sede a Poortvliet, perché coltivare, confezionare e commercializzare in tre aree sta diventando gradualmente troppo. L'azienda è consolidata e può essere portata avanti senza investimenti e con un team di persone esperte. Anche l'esperienza acquisita e la garanzia di vendita sono elementi importanti", conclude Krist.

Per maggiori informazioni:
Krist Hamerlinck
Eco Veg
Stoepestraat 5a
9960 Assenede - Belgio
+32(0) 486 166 606
info@ecoveg.be       
www.ecoveg.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto