Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Claudia Bernal, Mountain Range Produce:

"In Colombia coltiviamo gli avocado sotto la pioggia e senza sole tutto l'anno"

Avocado di calibri superiori alla media, e ricchi di olio, vengono coltivati a circa 2.500 metri sul livello del mare, sulle montagne della Colombia tropicale, dove non si vede il sole per quasi un anno e dove le piogge sono costanti. Coltivare gli alberi di avocado è la nuova passione di Claudia Bernal, una contabile con sede negli Stati Uniti che ha lasciato la sua nativa Colombia venti anni fa per realizzare il suo sogno di lavorare nel settore finanziario.


Claudia Bernal e uno dei suoi alberi di avocado

Bernal e i suoi vicini coltivatori di avocado colombiani hanno una sfida da affrontare: non hanno un impianto di confezionamento per preparare e spedire i loro preziosi frutti. I loro avocado Hass, innestati sulla Criollo, una varietà più antica di avocado originaria del Sud America, utilizzata come portainnesto, e resistente a un clima costantemente umido, sono pronti per la raccolta e l'esportazione. Attualmente ci sono 40 tonnellate da raccogliere, ed entro dicembre 2022 saranno almeno 100.

"Siamo nuovi in questo settore. Negli Stati Uniti ho tre aziende che ho creato da sola, con il mio stipendio. Sono ancora una ragioniera. Aiuto i miei vicini colombiani a verificare la possibilità di esportare negli Stati Uniti. Abbiamo tutto pronto per l'export, ma ci manca un impianto di confezionamento. Anche se tutti dicono di voler esportare i nostri avocado, se non possiamo farlo con il nostro marchio, non ne vale la pena. Cercheremo di capire come imballarli. Il nostro governo ci assicurerà l’invio degli avocado alle giuste condizioni.

"Potremmo utilizzare l’impianto di confezionamento di un'azienda che è disponibile a imballare i nostri prodotti, ma solo se esportiamo tramite loro. In questo caso, i prodotti hanno un marchio diverso e sembrerà arrivino da un'altra azienda. Per noi andrebbe bene utilizzare qualsiasi altro impianto di confezionamento, ma per imballare con il nostro marchio. Siamo un gruppo di piccoli produttori, che ha molta cura dei propri alberi, ecco perché i nostri frutti sono di buona qualità. Le aziende più grandi hanno tra i 27 e 30 ettari, e la maggior parte tra i 14 e i 20 ettari. Non siamo grandi aziende che coltivano avocado normali. Abbiamo avocado premium di grandi dimensioni. Passiamo molto tempo sugli alberi. Non abbiamo troppi parassiti. Ci prendiamo cura dei vicini per assicurarci che nessuno abbia problemi fitosanitari", spiega Bernal.

La sua passione per gli avocado deriva dalla sua infanzia in Colombia, dove è cresciuta nella fattoria di avocado di suo nonno. "Da bambina ricordo di aver mangiato gli avocado Criollo dal collo lungo, che erano molto produttivi e deliziosi, ma non venivano coltivati a livello commerciale. Mi sono trasferita negli Stati Uniti venti anni fa. Il mio obiettivo era quello di diventare una contabile di grande successo. Tutta la mia famiglia è ancora qui in Colombia. I miei genitori sono molto anziani. Sono tornata nel mio Paese per avere qualcosa di cui occuparmi, mentre assistevo i miei genitori.

"Sono tornata per comprare la proprietà di mio nonno e coltivare avocado. Ho piantato gli avocado Hass, dopo aver acquistato 2.000 alberi da un vivaio locale con materiale certificato dalla California, e portainnesti sconosciuti. Quasi tutti gli alberi sono morti. Sono tornata in California, dove c’era un'università di ricerca vicino a dove vivevo. Ho parlato con loro del perché la piantagione non aveva avuto successo. Hanno condotto delle ricerche e concluso che il portainnesto non era resistente al clima costantemente piovoso, freddo e umido delle montagne colombiane. Ho deciso di utilizzare gli alberi autoctoni di mio nonno che sono ancora nel terreno come portainnesti".

"Ci sono voluti circa 5 anni per innestare l'Hass sui portainnesti Criollo. Ora ho un albero molto buono e che non ha problemi. Abbiamo piogge incessanti. Piove tutti i giorni, non vediamo il sole da un anno. Le nostre piantagioni si trovano ad Antioquia, la montagna dove si incontrano le Ande, da cui il nome della mia azienda Mountain Range Produce. Dopo aver innestato l'Hass, ho alberi molto belli e resistenti all'umidità. Producono avocado Hass di ottima qualità, di dimensioni molto grandi e robusti. A causa dell'altitudine elevata, gli avocado sono ricchi di olio e hanno un sapore deciso, a differenza di quelli a crescita rapida coltivati vicino all'oceano", spiega Bernal.

Bernal fa la pendolare tra la Colombia e gli Stati Uniti, ogni 2-3 mesi. È ancora una contabile e lavora con suo figlio Sebastian nella loro società di contabilità. La figlia Valentina la sta attualmente aiutando con l'intero processo di riproduzione e ricerca con il nuovo portainnesto. È una dottoranda che conduce ricerche come tecnologa fitopatologica presso la UC Riverside.

"In questo momento l'Europa è un mercato che non funziona per la Colombia, a causa dei prezzi bassi. Sto cercando di inviare gli avocado negli Stati Uniti. Gli avocado premium possono essere esportati in altri Paesi. Abbiamo frutti di diversi calibri che vendiamo anche sul mercato locale. Ci sono, inoltre, molte possibilità con l'olio di avocado, ma abbiamo bisogno di supporto per questo", ha affermato Bernal.

Per maggiori informazioni:
Claudia Bernal
Mountain Range Produce
Tel.: +1 5592847148
Email: Cbernal@mountainrangeproduce.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto