I frutti turchi hanno raggiunto buoni risultati rispetto alla concorrenza californiana

"Abbiamo aviotrasportato almeno il doppio della quantità di ciliegie rispetto allo scorso anno"

Mancano solo poche settimane alla fine della stagione turca delle ciliegie. Sebbene ci sia stata una domanda inferiore in Europa, un esportatore afferma di essere riuscito a superare la concorrenza della California. Anche la Russia è stata un buon mercato per le ciliegie turche, a causa dei problemi in Europa.

Coskun Eren, responsabile marketing per l'azienda d’esportazione turca di prodotti ortofrutticoli Eren, afferma che la stagione delle ciliegie sta quasi per concludersi e, nel complesso, è stata soddisfacente. "Devo dire che la stagione delle ciliegie è stata, in generale, buona. Le aree di raccolta occidentali hanno ottenuto buoni volumi, mentre quelle centrali e orientali hanno avuto volumi inferiori rispetto al raccolto dello scorso anno, a causa soprattutto del clima invernale molto freddo. Il volume inferiore ha fatto aumentare il calibro delle ciliegie, quindi il prodotto è stato abbastanza commerciabile. I prezzi sono stati abbordabili, la qualità agli stessi livelli dell’anno scorso. I commercianti hanno dovuto fare attenzione soprattutto che molte regioni non raccogliessero contemporaneamente. Abbiamo ancora due o tre settimane, dopodiché termineremo la stagione".

Le ciliegie turche hanno avuto un vantaggio rispetto alle concorrenti californiane, spiega Eren: "Quest'anno, la Eren ha fatto meglio degli anni precedenti. Soprattutto nel settore del trasporto aereo, le ciliegie californiane sono il nostro concorrente più forte e il fatto che la stagione sia un po' in ritardo, ha ampliato lo spazio che abbiamo per l'esportazione. Il risultato è che abbiamo aviotrasportato almeno il doppio rispetto all'anno precedente. Anche la Russia e l'Ue, che quest'anno hanno ancora problemi, hanno consolidato le nostre esportazioni in Russia, e abbiamo anche aumentato il volume degli ordini spediti su strada. Le esportazioni dell'Ue sono state inferiori in questa stagione, ma nel complesso abbiamo avuto una buona stagione. I nostri mercati più importanti sono stati Russia, Bielorussia, Nord America ed Estremo Oriente".

Poiché alcune aree di raccolta sono finite piuttosto rapidamente, è aumentata la pressione per raccogliere le ciliegie in più aree contemporaneamente. Dice Eren: "Quest'anno la nostra sfida principale è stata che le aree di raccolta hanno finito un po' troppo in fretta. Normalmente la Turchia ha oltre 10 zone principali di raccolta delle ciliegie d'esportazione e, con l'avanzare della stagione, gli esportatori si muovono lungo queste zone. Normalmente ci si trova in due o al massimo tre zone alla volta, per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo, ma quest'anno alcune zone sono terminate molto rapidamente e abbiamo dovuto raccogliere da quattro o cinque zone contemporaneamente, per soddisfare la domanda. Questo è stato piuttosto difficile perché abbiamo procedure interne di qualità e procedure di analisi da soddisfare, avere cinque team in cinque città diverse e operare e coordinare tutto insieme. In altre parole, un compito molto impegnativo".

La domanda inferiore nell'Unione europea ha fatto sì che i prezzi delle ciliegie turche fossero effettivamente più bassi di quanto avrebbero potuto essere: "All'inizio della stagione, i prezzi erano alti, come sempre. Tuttavia, non così alti se confrontati ai prezzi con un normale andamento della stagione. Questo ci ha permesso di iniziare presto e di anticipare la California in molte aree. Il prezzo medio di stagione è stato abbordabile. Sospetto che quest'anno, l'Ue e la domanda locale più bassa abbia spinto il prezzo al ribasso".

"Prima che la stagione finisca, continueremo ancora per qualche settimana con la spedizione dei prodotti, cercando di soddisfare la domanda nel miglior modo possibile. Ci aspetta una festa religiosa, quindi faremo una breve pausa e poi continueremo. I calibri maggiori hanno significato un prodotto più commercializzabile, ma è necessario avere più squadre che raccolgono ininterrottamente quando si hanno volumi inferiori di ciliegie, e questo non è qualcosa che tutti gli esportatori possono fare. Quest'anno ce l’abbiamo fatta, e i frutti si vedono!", conclude Eren.

Per maggiori informazioni:
Coskun Eren
Eren
Tel: +90 533 695 5802
Email: coskun@erentarim.com 
Web: www.freshanatolia.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto