Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Meloni Charentais coltivati per la prima volta in Belgio

La stagione estiva è in pieno svolgimento alla REO Veiling, in Belgio. Le fragole e i piccoli frutti vengono commercializzati con il marchio di qualità Fine Fleur. Quest'anno, nell'assortimento estivo di questa cooperativa si è aggiunto un frutto speciale: il melone cantalupo Charentais belga.

Solitamente, i meloni Charentais vengono importati dalla Francia centrale e meridionale. Da quest'anno sono disponibili i primi volumi commerciali Charentais coltivati in Belgio: i primi per la REO Veiling. I suoi clienti possono ora scegliere questo prodotto locale, oltre ai meloni francesi. "Dopo alcuni test, sembra che le coltivazioni di alcune varietà in Belgio producano buoni frutti, sia in termini di qualità che sapore. Prevediamo di produrre circa 30.000 meloni Charentais belgi quest'anno", afferma Jurgen De Braekeleer, product manager per i piccoli frutti della REO Veiling.

Questi meloni cantalupo vengono prodotti da un coltivatore dedito esclusivamente alla coltivazione di questo frutto. "Ha anni di esperienza nella coltivazione di prodotti come le zucche, e conduce test sui meloni da molto tempo. Anche il Kruishoutem Experiment Center è coinvolto in questi trial. La particolarità è che il coltivatore si è preso il tempo necessario per garantire la qualità del frutto. Non si si tratta solo di produrre ma anche di avere frutti dal sapore genuino. E infatti, i meloni sono dolcissimi". Attualmente vengono coltivate le varietà Anaste, Suzanne e Bakkara. "Si tratta di varietà molto gustose", afferma Jurgen.

Potenziale forte espansione
Il primo di questi meloni Charentais belgi dovrebbe essere disponibile molto presto. Jurgen afferma che il raccolto ha beneficiato di una primavera calda. "Questi meloni vengono coltivati sotto tunnel di plastica, le cui coperture vengono rimosse una volta che i meloni sono fioriti. Tutto sembra essere molto promettente. Quando i frutti arriveranno sul mercato, ciascuno peserà circa un chilogrammo".Jurgen attende con impazienza l'inizio della stagione. "È piuttosto stimolante, soprattutto considerate le attuali condizioni di mercato. Bisogna solo aspettare e vedere come va. Quel che è certo è che se quest'anno il mercato ne apprezzerà la qualità, la coltivazione potrebbe espandersi rapidamente. La prossima stagione potremmo a disposizione dieci volte più Charentais di produzione belga", spiega Jurgen.

Gran parte della frutta troverà sbocco sui mercati locali e d'oltreoceano, tramite i grossisti. Francia e Regno Unito sono destinazioni estere particolarmente importanti. Fine Fleur rappresenta i prodotti locali e stagionali di alta qualità. I meloni Charentais locali sono una bella aggiunta alla gamma. "Quali sono i principali vantaggi? È un prodotto locale. Il coltivatore si trova vicino al sito d’asta, quindi il prodotto deve percorrere solo una breve distanza. Questo ti consente di poter raccogliere i meloni più tardi, in modo che siano più maturi e saporiti".

"Non è quindi il prezzo che conta, ma il locale o 'Lekker van ons', come lo chiamano i belgi. Per ora ci stiamo concentrando principalmente sui clienti abituali che acquistano da noi anche i piccoli frutti Fine Fleur. I volumi Charentais belgi sono limitati, e dovrebbero essere considerati un'aggiunta all'offerta francese. Una volta che il prodotto prenderà piede, cosa che prevediamo, la coltivazione crescerà notevolmente. Alla fine, speriamo di passare completamente a questo prodotto belga", continua De Braekeleer.

I piccoli frutti arrivano prima sul mercato, e ci rimangono più a lungo
La stagione dei piccoli frutti Fine Fleur è iniziata a metà aprile con le prime fragole in pieno campo. Sono seguiti i lamponi a fine aprile e le more a metà maggio. Ribes e mirtilli sono nuovamente disponibili da fine maggio. Quest'anno, le alte temperature primaverili hanno consentito una disponibilità dei piccoli frutti in anticipo di circa due settimane. Secondo Jurgen, ciò non influisce sui volumi disponibili.

A metà giugno, il mercato dei piccoli frutti era tranquillo. "I consumatori sono attenti alle loro spese. Lo notiamo in tutto. Anche i compratori sono un po' cauti", diceva Jurgen. "Ma il mercato può cambiare rapidamente. Pochi giorni di caldo, pioggia o freddo e tutto può essere completamente diverso. Le vendite in genere non sono andate male, ma non sono state neanche eccezionali. Le persone incrociano le dita. Inoltre siamo nel periodo freddo dell'anno. La quantità dei frutti è limitata, consentendo un certo equilibrio fra offerta e domanda".

La coltivazione di piccoli frutti richiede molta flessibilità
Jurgen dice che i piccoli frutti Fine Fleur sono popolari. Oggi i produttori affiliati alla REO Veiling sono una decina. Consegnano il loro prodotto alla cooperativa due o tre volte al giorno. "La nostra produzione è rimasta generalmente stabile negli ultimi anni. Dopo una forte crescita da cinque a sette anni fa, i piccoli frutti hanno raggiunto il picco. È piuttosto difficile coltivare lamponi, more e ribes. Si tratta di prodotti delicati e le confezioni sono molto varie"."Ciò richiede una risposta del mercato sempre molto flessibile. Questa coltura non è per tutti, ma i nostri coltivatori sono ormai degli esperti. Le fragole, ad esempio, sono molto più resistenti sotto questo aspetto. Inoltre, l'espansione del mirtillo si sta stabilizzando. Il consumo è ancora elevato, ma dobbiamo far fronte alla concorrenza dei mirtilli più economici dell'Europa orientale. Senza dubbio, c’è spazio sul mercato per i nostri coltivatori, ma la coltivazione probabilmente non aumenterà ulteriormente", conclude Jurgen.

Per maggiori informazioni:
Jurgen De Braekeleer
Jurgen.DeBraekeleer@reo.be 

REO Veiling
Oostnieuwkerksesteenweg 101
8800 Roeselare, Belgio
+32 (0)51 23 12 11 I
info@reo.be   
www.reo.be


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto