Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Freshclusive mette in contatto con successo coltivatori e clienti in tutto il mondo

"Supportiamo i nostri clienti più lontani nella gestione di tutte le loro richieste"

Meno di tre mesi fa, i fratelli Paul e Henri Schockman, insieme a Robbert e Ruud Krul hanno fondato Freshclusive. Questa azienda olandese si dedica sulle esportazioni oltreoceano di frutta e verdura. Da allora, molti clienti di destinazioni lontane si sono riforniti di frutta e verdura da tutto il mondo.

"Siamo partiti alla grande, grazie ai nostri clienti, fornitori, partner logistici e in particolare al supporto del nostro partner Scherpenhuizen. Le cose sono andate molto bene per noi e ne siamo molto soddisfatti", ammette Ruud.


Henri, Robbert, Paul e Ruud

"Freshclusive si compone già di un grande gruppo di persone e diverse divisioni. Siamo tanti, ma abbiamo bisogno di tutti. Forniamo molte spedizioni miste, soprattutto in Medio Oriente, ma anche verso altre destinazioni. Serviamo clienti in tutto, che si tratti di cinque confezioni o grandi volumi. Questo richiede molte mani in magazzino".

"E, naturalmente anche in ufficio, dove ci occupiamo di tutta l'amministrazione, dell'approvvigionamento globale e, naturalmente, dei processi interni, dall'inizio alla fine. Abbiamo gettato delle buone basi in breve tempo. Ci siamo divisi i compiti in base a esperienza, talento e conoscenza. Noi quattro fondatori abbiamo messo insieme un grande team di collaboratori che credono nella nostra strategia e sono ambiziosi quanto noi", continua Ruud.

"Metà delle nostre esportazioni va in Medio Oriente, circa il 40% in Asia e il resto in Nord America e Africa. Le esportazioni verso le Americhe stanno aumentando notevolmente. Negli ultimi due anni, il trasporto aereo in Nord America è stato complicato ma, nelle ultime due settimane, è leggermente migliorato. Ovviamente quando si presentano delle opportunità su quel mercato, noi cerchiamo di sfruttarle subito".

"Forniamo un ottimo servizio anche in Nord America, ma il Medio Oriente e l'Asia sono i mercati in cui facciamo davvero la differenza e dove abbiamo fatto la nostra più grande esperienza. Ma anche l'Africa ha del potenziale. Ad esempio, esportiamo in Paesi come Nigeria e Ghana. Non sono ancora grandi spedizioni, ma c'è un flusso costante di prodotti", spiega Ruud.

Ampia gamma di prodotti, infinite soluzioni logistiche
Quali prodotti costituiscono il grosso della gamma? "Qualunque cosa vogliano i nostri acquirenti", risponde Ruud. "Consegniamo quello di cui hanno bisogno, non in base alla nostra limitata fornitura. Per un cliente in Medio Oriente, ciò potrebbe significare che siamo uno sportello unico per tutti i prodotti, da tutto il mondo, ma per un cliente nel settore del retail, ad esempio in Asia, potremmo fornire tutte le linee di pomodoro".

"Abbiamo iniziato a lavorare sin da subito anche con i prodotti biologici, in stretta collaborazione con diversi fornitori. Per molti esportatori si tratta di prodotti più complicati. Noi, tuttavia, non li evitiamo perché quello che ci spinge è soddisfare la domanda degli acquirenti e alleviare il loro carico. Sta a noi farlo nel modo più efficiente possibile'', dice Ruud.

"A tal proposito, facciamo di tutto e di più per i nostri clienti. Gestiamo qualunque cosa accada, e ci piace la sfida. Ad esempio, forniamo direttamente alle Seychelles e alle Maldive. Naturalmente, ogni tanto c'è un problema logistico - è inevitabile di questi tempi. Fortunatamente, la situazione è leggermente migliorata verso gli Stati Uniti. Speriamo che presto sia lo stesso per Medio Oriente e Asia. Lavoriamo bene con i nostri partner logistici. Quindi possiamo gestire la logistica molto bene. Anche in questo ambito, accettiamo volentieri la sfida e ci assicuriamo che ai nostri clienti non manchi nulla".

Partnership durature
Ruud pensa che i prodotti olandesi saranno sempre richiesti nelle destinazioni più lontane. "Le verdure olandesi coltivate in serra hanno una buona fama. Ma, ad esempio in Medio Oriente, stanno affrontando una crescente concorrenza da parte della coltivazione locale. I coltivatori locali hanno prezzi di costo più elevati. Ma la regione sta lavorando duramente per diventare autosufficiente e i coltivatori considerano prestigioso coltivare prodotti locali di alta qualità".

"Anche la presentazione e il confezionamento sono di uno standard sempre più elevato. I coltivatori olandesi devono quindi cercare di non tradire la loro fama, e noi siamo felici di aiutarli. Consideriamo fondamentale crescere insieme e collaborare con loro. Possiamo csì rafforzarci e arricchirci a vicenda", spiega Ruud.

"Il nostro ruolo si sta evolvendo sempre più in un hub centrale che collega coltivatori e acquirenti. Se i clienti ci chiedono determinati prodotti, noi cerchiamo i coltivatori. Vogliamo costruire relazioni durature. Ma lo stesso vale al contrario. Diciamo che troviamo un buon fornitore di meloni in Sud America e poi vediamo se possiamo venderli ai nostri clienti in Asia o in Nord America".

"Con gli aerei che volano ovunque, il mondo è sempre più accessibile e ci sono sempre più opportunità. Negli ultimi anni, c'è stata una tendenza mondiale verso un numero crescente di coltivatori che inviano i prodotti direttamente ai clienti. Stiamo usando la nostra conoscenza del mercato per arrivare sempre più in alto - prodotti di qualità in tutto il mondo. Non è fantastico?", conclude Ruud.

Per maggiori informazioni:
Ruud Krul
Freshclusive
7 De Schakel
5651 GH, Eindhoven - Paesi Bassi
Email: info@freshclusive.com 
Web: www.freshclusive.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto