Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Serbia, dal 21 al 27 maggio 2022

Fiera internazionale dell'agricoltura di Novi Sad: decima partecipazione per la collettiva italiana

L'Italia raggiunge, quest'anno, la decima partecipazione alla Fiera internazionale dell'agricoltura di Novi Sad, in Serbia, evento di riferimento per tutta l'area dei Balcani, in programma dal 21 al 27 maggio 2022. La Fiera annovera 1.100 espositori internazionali.

"L'evento cade in un momento storico particolare. Il settore agricolo, con numeri in crescita per l'interscambio dei nostri Paesi, è in sofferenza per i motivi che tutti conosciamo e che cerchiamo di tenere nella giusta considerazione, cercando di gestire al meglio gli strumenti che consentono alle nostre rispettive imprese di interagire e crescere insieme", ha riferito l'ambasciatore italiano in Serbia Carlo Lo Cascio, in occasione della conferenza stampa del 17 maggio scorso.


L'ambasciatore italiano in Serbia Carlo Lo Cascio, il direttore dell'ufficio di Belgrado dell'Agenzia ITA/ICE Antonio Ventresca e il direttore della Fiera di Novi Sad Slobodan Cvetković hanno promosso la partecipazione collettiva italiana, durante la conferenza stampa di martedì 17 maggio 2022. (Foto: ITA/ICE Belgrado)

L'ambasciatore italiano ha sottolineato che, nel 2021, lo scambio commerciale tra Serbia e Italia ha toccato il record di 4,1 miliardi di euro, e secondo lui quest'anno potrebbe avere ancora più successo perché nel primo trimestre era già a 1,1 miliardi di euro (fonte: biznis.rs).

"La presenza a questa Fiera è un obiettivo importante e l'Italia vi partecipa con un gruppo di aziende di tutto rispetto, in crescita sia per numeri che per qualità, che siamo davvero orgogliosi di poter presentare alla vasta platea di operatori serbi e internazionali - ha dichiarato il direttore dell'Agenzia ITA/ICE-Belgrado, Antonio Ventresca - Le nostre aziende, molte delle quali frequentano Novi Sad da anni e hanno già rappresentanti in Serbia, sono imprese solide, che rappresentano al meglio la nostra capacità produttiva".


(Foto: sajam.net)

All'evento sarà, infatti, presente una collettiva italiana, organizzata dall'Agenzia ITA/ICE. Sono 24 le aziende, tra produttori di macchine agricole e ricambi, piantine da frutto, attrezzature per la selezione e confezionamento ortofrutticolo, pali per la viticoltura e la frutticoltura, pompe, serre.

Nella consueta Hala 1 ci saranno, in ordine alfabetico: Agriexport, Agricad-S.C.S. Survey Cad System, Comavit, Europrogress, Farmtec Green, Faza, GB-Omni Gear, Griba Vivai, ILPRA, Idromeccanica Bertolini, IMEG, MAF Roda Italia, Maccanti Vivai, Mazzoni, Nardi, Nobili, Officine Mingozzi, Ortiflor Group, Salvi Vivai, Sorma, Tecnozoo, Unitec, Vivai Nischler, Zappettificio Muzzi.


(Foto: sajam.net)

"In questa nostra decima partecipazione, abbiamo voluto mettere in risalto l'evoluzione dei contenuti tecnologici che si innestano sempre più sui processi della produzione agricola, con il fine di migliorarne la produttività. Le aziende italiane stanno portando avanti un processo di innovazione che è virtuoso. Questo sforzo, in Paesi in cui le dimensioni delle aziende agricole sono di dimensioni più ridotte, se da una parte sono più complesse, dall'altra possono condurre a un miglioramento sostanziale, tangibile", ha spiegato Ventresca.

"Ciò può avvenire attraverso soluzioni tecnologiche a supporto, per esempio, del monitoraggio h24, della raccolta continua ed elaborazione di dati grazie agli algoritmi, dell'impiego guidato di risorse idriche, fertilizzanti e antiparassitari. Dal lato della disponibilità di macchine si devono, invece, prendere in considerazione nuovi strumenti come la condivisione e forme di leasing".


(Foto: sajam.net)

A questo proposito, tra le iniziative proposte nella sette-giorni fieristica, si segnala il seminario che si terrà martedì 24 maggio 2022, dalle 12 alle 14, "The future of agriculture through technology - innovative technologies in agriculture in Serbia and Italy: Precision agriculture and opportunities for cooperation" (Lo stato delle tecnologie innovative in agricoltura in Serbia e in Italia: l'agricoltura di precisione, opportunità di collaborazione) organizzato dall'Agenzia ITA/ICE nella Hall 3 del Master Congress Centre.

Tra i relatori il Biosens Institute di Novi Sad e il CREA, il più importante ente italiano di ricerca sull'agroalimentare, oltre alla rivista serba di riferimento del settore Poljoprivrednik e la FederUnacoma, associazione dei produttori di machine agricole.

Il direttore della Fiera di Novi Sad, Slobodan Cvetković, spera che l'evento fieristico contribuisca all'ulteriore sviluppo della cooperazione tra Serbia e Italia.

Per maggiori informazioni: www.sajam.net/en/calendar-2022/89th-international-agricultural-fair


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto