Ed Heijnen e Leon Hijweege, Keelings International:

"Vogliamo avere una posizione chiara e distinta sul mercato europeo dei piccoli frutti"

La Keelings International Ltd è nata nei Paesi Bassi due anni e mezzo fa, come controllata della società madre irlandese. Ora commercializza principalmente ananas e meloni di produzione propria e ha la ferma intenzione di crescere nella produzione europea di piccoli frutti.

La Keelings possiede una azienda di 900 ettari in Costa Rica chiamata Las Brisas, di cui 200 ettari sono foreste pluviali. Insieme all'ananas, la società vende anche una vasta gamma di angurie e meloni d'oltreoceano della varietà Galia, Piel de Sapo, Cantalupo e gialletti, che coltivano in Brasile, Costa Rica e Honduras.


Ed Heijnen e Leon Hijweege

Se chiedete a chiunque informazioni sulle importazioni di ananas, vi parlerà subito dei problemi logistici. "In Costa Rica, i frutti stanno fiorendo naturalmente, tanto da rendersi disponibili. Ma, anche la disponibilità limitata dei container, significa che anche la fornitura è limitata", afferma Leon Hijweege.

"Solitamente in questo periodo dell'anno, sono disponibili molti frutti estivi europei, ma la Spagna ha dovuto far fronte a condizioni meteo avverse. Di conseguenza, gli ananas rimangono ancora a un livello molto accettabile. Mi sorprende sempre che i prezzi dell'ananas/kg siano piuttosto bassi rispetto ad altri frutti".

"Nel corso degli anni, il numero di importatori occasionali è decisamente diminuito sul mercato dell'ananas. Coloro che rimangono a servire il mercato europeo sono principalmente quelli con una propria coltivazione. Abbiamo un buon mix di clienti e rivenditori in tutta Europa", continua Leon.

"Lavoriamo anche con grossisti del settore Horeca e trasformatori. Questo settore è un mercato in crescita per i nostri ananas senza corona. Nei Paesi Bassi, il convenience è da tempo un tema caldo nei supermercati. Ma anche in Germania, soprattutto in estate, la fornitura di macedonie, ad esempio, è in aumento".

"Abbiamo a disposizione un concept unico, grazie alle nostre aree di produzione. Per mantenere il controllo della catena, i retailer preferiscono fare affari con i produttori. Las Brisas ha recentemente ottenuto la certificazione Rainforest Alliance al livello più alto possibile. Commercializziamo quattro linee: Classic, KO'LOR, PURE e Fairtrade", spiega Leon.

"PURE è una coltura completamente priva di residui, che non possiamo (ancora) fornire per tutto l'anno. Abbiamo sostituito le sostanze chimiche con quelle biologiche. Utilizziamo la tecnologia dei droni per ottimizzare l'utilizzo di fertilizzanti e disinfestanti. Inoltre, l'azienda agricola ha utilizzato il 95% in meno di acqua, rispetto ad altre piantagioni di ananas costaricane. L'obiettivo finale sono le aziende a emissioni zero".

La stagione dei meloni d'oltreoceano è terminata alla Keelings. "Il mercato brasiliano dei meloni è stato difficile", afferma Ed Heijnen. "In inverno, il consumo al dettaglio è comunque inferiore. Ma quest'inverno non abbiamo visto i volumi pre-pandemia nel settore Horeca. Anche il melone costaricano è in difficoltà. Non sorprende che in questa stagione sia stato piantato il 40% in meno. E nonostante i prezzi di mercato relativamente alti, gli operatori più piccoli probabilmente abbandoneranno l’attività la prossima stagione".


Azienda di meloni Pura Vida

"Anche in questo caso è evidente l'impatto delle interruzioni lungo la filiera. Normalmente, ci sono picchi di spedizione nelle settimane dalla 15 alla 17. Quest'anno alcune navi non sono partite, quindi molti meloni sono andati al mercato dei succhi, a prezzi bassi. Noi stiamo cercando di continuare la stagione con i meloni e le angurie spagnole, ma la qualità è incostante a causa delle condizioni meteo estreme. Tuttavia, il bel tempo sta favorendo molto la domanda. In effetti, l'attuale prezzo del melone europeo al kg non si era mai visto".

Piccoli frutti
In Irlanda, la Keelings è leader sul mercato dei piccoli frutti, una posizione che ambisce a raggiungere anche nel resto d'Europa. "La società ha una strategia chiara per distinguersi sul mercato europeo dei piccoli frutti, che cresce dal 7 all'8% l'anno. Il che significa un enorme potenziale per noi", afferma Ed.

"Quest'anno abbiamo iniziato con le fragole spagnole e i piccoli frutti marocchini, e stiamo anche cercando di affermarci sul mercato olandese. Vogliamo raddoppiare la nostra area di coltivazione in cinque anni. Pertanto, stiamo cercando di crescere, attirando le persone giuste e/o partnership strategiche".

Ascoltando Ed e Leon, non diresti che l'ufficio vendite olandese è in attività da soli 30 mesi. "Siamo molto orgogliosi di aver creato una rete di clienti così ampia e diversificata, in così poco tempo. Ne siamo felici. La nostra casa madre irlandese ci offre una solida base per realizzare la nostra crescita. La missione della Keelings è 'frutta migliore, mondo migliore': un filo rosso che attraversa e coinvolge tutta l’azienda", hanno concluso Ed e Leon.

Per maggiori informazioni:
Leon Hijweege / Ed Heijnen
Keelings International
40 Handelsweg
2988 DW, Ridderkerk - Paesi Bassi
Tel: +31 (0) 634 505 152
Email: Leon_Hijweege@keelings.com 
Web: www.keelings.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto