Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

SATI

I volumi domestici di uva da tavola sono in aumento rispetto allo scorso anno

L'industria sudafricana dell'uva da tavola-SATI ha diffuso i dati settimanali nella sua newsletter, ripercorrendo gli input acquisiti durante la partecipazione a Fruit Logistica a Berlino.

Panoramica nazionale
Con tutte le regioni che hanno completato l'imballaggio, la stagione di raccolta 2021/22 si è ufficialmente conclusa. I volumi nazionali hanno raggiunto i 77.633.144 cartoni (4,5 kg equivalenti) entro la settimana 18, con un aumento del 3,6% rispetto alla stessa settimana della stagione 2020/21.

I volumi di esportazione non sono ancora definitivi poiché si prevede che verranno aggiunti ulteriori dati. Ci sono state alcune differenze importanti, come una diminuzione del 30% delle esportazioni della Federazione Russa, a causa del conflitto in corso in Ucraina. Abbiamo anche assistito a una crescita delle esportazioni verso il Medio Oriente e il Sud-est asiatico, in aumento rispettivamente del 17 e del 2,3%, rispetto alla settimana 18 della campagna 2020/21.

I produttori hanno lavorato incessantemente in questa stagione per affrontare qualsiasi imprevisto, e SATI riconosce i loro sforzi per produrre una resa di alta qualità. SATI è sempre molto preoccupata per la situazione finanziaria del settore, data le tante sfide affrontate durante la stagione e l'impatto economico che queste hanno.

Approfondimenti scaturiti da Fruit Logistica
SATI ha partecipato a Fruit Logistica 2022. L'evento è stato ben organizzato e la partecipazione è stata un'esperienza positiva poiché ha dato l'opportunità di entrare in contatto con gli stakeholder del settore, provenienti da tutto il mondo.

Approfondimenti chiave:

  • L'elevata inflazione in Europa è riconosciuta a livello globale come un problema, a causa della pressione che sta esercitando sulla catena del valore dell'agrobusiness
  • La congestione portuale ha interessato tutto il mondo, con molti mercati che hanno registrato tempi ritardati nelle spedizioni/problemi con lo stoccaggio refrigerato e tempi di commercializzazione estesi
  • L'aumento dei costi di spedizione è una preoccupazione globale e si prevede che l'industria inizierà a considerare soluzioni alternative/innovative.

Il team SATI ha incontrato numerosi stakeholder del settore, condividendo le seguenti osservazioni, che potrebbero essere importanti per i produttori:

  • L'industria chimica sta assistendo al passaggio a prodotti più biologici, con una maggiore necessità di soluzioni alternative, in gran parte a causa delle nuove sfide collegate al cambiamento climatico
  • Un grande operatore multinazionale è attualmente concentrato sulla crescita di piccoli agricoltori, attraverso lo sviluppo e l'accesso alla tecnologia
  • Sta per essere lanciato un progetto per raggiungere 10 milioni di piccoli agricoltori e fornire loro l'accesso a una piattaforma elettronica che condividerà conoscenze agricole, informazioni sulla scienza delle colture e linee guida sulla coltivazione di alimenti per il consumo domestico.

SHAFFE ha spostato l'attenzione su una strategia maggiormente guidata dai membri, con progetti incentrati su 3 aree chiave:

  1. Cosa significa sostenibilità per l'emisfero australe e definire azioni in tal senso, attraverso un gruppo di lavoro guidato da SHAFFE
  2. Guidare una coalizione globale per discutere dei costi crescenti della logistica, per garantire che l’industria dei prodotti ortofrutticoli abbia voce in capitolo
  3. Istruzione e formazione, mirata a un livello medio di gestione, per rimanere al passo con il contesto globale. In collaborazione con un'università europea, SHAFFE ha creato il primo programma di master di 1 anno per l'industria dei prodotti ortofrutticoli. Il master, voluto dagli operatori del settore, si svolgerà online e oltre il 60% dei docenti arriverà proprio dal settore ortofrutticolo. L'ambito sarà ampio per garantire una prospettiva globale e l’attestato sarà riconosciuto a livello globale. SHAFFE condividerà maggiori dettagli nelle prossime settimane.

Si è discusso con produttori e proprietari di cultivar. Le tendenze chiave includono preoccupazioni sul tempo necessario per approvare il materiale vegetale in Sudafrica e la necessità di coinvolgere il governo su queste tempistiche, possibilmente anche studiando soluzioni alternative relative ai periodi di quarantena.

Il feedback informale dal settore ha riguardato soprattutto le sfide logistiche, la congestione nei porti, l'alto costo delle spedizioni e i ritardi sulle rotte verso i mercati. I veicoli convenzionali e il ruolo che dovrebbero svolgere nel prossimo anno, sono stati al centro delle discussioni, e in futuro si dovrebbe nuovamente considerare l'uso delle navi convenzionali.



L'industria sembra desiderosa di rivedere la tradizionale catena logistica relativa ai porti di Città del Capo e Durban ed esplorare alternative per mitigare le sfide attualmente in corso. È necessario un intervento urgente e la volontà politica per garantire un vero progresso su queste questioni.

Per maggiori informazioni:
AJ Griesel
South African Table Grape Industry
+27 21 863 0366
www.satgi.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto