Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Limoré: ultime vendite in Italia e all'estero

Ultimi giorni di raccolta e vendita per i Limoni di Rocca Imperiale IGP, eppure gli ordinativi sembrano ancora crescere, complice l'arrivo di temperature più alte e il conseguente aumento dei consumi nei mesi estivi. "Ogni giorno le catene della Gdo ci richiedono sempre più merce, volumi che non possiamo sempre garantire, proprio perché la maggior parte delle produzioni sono ormai state raccolte. Gli ultimi bancali dovrebbero partire nel prossimo weekend. La campagna 2021/22 volge al termine, con oltre 1.200 tonnellate vendute a marchio Limoré e 10 giorni più tardi rispetto alla passata stagione". A riferirci questi dati è Pietro Buongiorno, tra i fondatori della cooperativa agricola Produttori di Limoni di Rocca Imperiale.

Pietro Buongiorno

"Pensavamo di poter prolungare il nostro calendario commerciale almeno fino ai primi giorni di giugno, grazie all'entrata in produzione dei nuovi impianti, ma l'allentamento delle restrizioni anti Covid-19 e le diverse campagne promozionali poste in atto nei mesi scorsi hanno contributo a incrementare le vendite nel canale Horeca e spinto i consumi nelle catene di supermercati, generando così un'elevata frequenza d'acquisto. L'ampliamento delle forniture presso nuovi supermercati, sia italiani sia esteri, ha poi contribuito a un immediato decumulo dei volumi disponibili".

Operai durante la raccolta

"L'estero sta rispondendo molto bene anche in questi ultimi giorni di vendite. Svizzera, Germania, Gran Bretagna e Francia sono i nostri principali clienti. Il Regno Unito preferisce frutti più piccoli (circa 150 g), mentre i restanti Paesi prediligono calibri più grandi (non oltre i 250 g). Per quanto riguarda l'Italia, invece, le pezzature arrivano anche a 300 g, specie nelle regioni centrali".

"Una delle maggiori difficoltà che abbiamo dovuto affrontare quest'anno è stata la pezzatura contenuta dei frutti, a causa del caldo eccessivo registratosi la scorsa estate e dell'assenza di piogge, fattori che hanno determinato un ritardo nell'ingrossamento dei limoni, in parte poi recuperato non prima di febbraio. Per rimediare a questa problematica abbiamo preferito, malgrado l'aumento dei costi di manodopera, effettuare più passaggi di raccolta, così da permettere ai frutti di ingrandirsi e garantire calibri idonei ai mercati".

"Nonostante gli strascichi dell'emergenza pandemica, i rincari generalizzati e il clima di incertezza generati dalla guerra, siamo riusciti a portare a casa ottimi risultati in termini di fidelizzazione dei clienti, crescita del brand e ottime remunerazioni per gli associati".

Per maggiori informazioni:
Produttori di Limoni Associati di Rocca Imperiale - Soc. Agricola

Via Vibo Valentia, 26
87074 Rocca Imperiale (CS) - Italy
(+39) 349 4694903 / +39 320 3819847 
prolimonidiroccaimp@libero.it
www.limore.it

O.P. Joinfruit Società Consortile a.r.l.
Via al Castello 13
12039 Verzuolo (CN)
(+39) 0175 230807
s.mana@joinfruit.com
info@joinfruit.com
www.joinfruit.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto