È ancora molto rischioso lavorare in Ucraina

Dal momento che la guerra in Ucraina è ora in gran parte concentrata nella zona orientale del Paese, nelle regioni occidentali sembra si stia tornando a una parvenza di normalità. Tuttavia, in via precauzionale  ai commercianti di mele ucraini non è consentito tornare al lavoro, poiché la loro situazione è ancora molto incerta e pericolosa.

Secondo Garik Andriasyan, direttore alle esportazioni di frutta ucraina Gold Scorpion, non ci sono i mezzi per tornare al lavoro, nonostante la situazione sia leggermente più calma nelle zone occidentali dell'Ucraina. "Purtroppo, è ancora molto rischioso lavorare. Da una parte c'è la guerra, e non si sa cosa accadrà domani. Dall'altra parte, c'è il governo interno, perché quasi tutti i prodotti vengono requisiti per esigenze militari. Ciò significa che non è più possibile esportare le mele. Abbiamo appena chiuso tutte le aziende, perché non ha senso lavorare in questa situazione. Abbiamo già subito delle grosse perdite. Di conseguenza, le esportazioni di mele si sono completamente fermate".

Finché la guerra non sarà finita, Andriasyan non ha idea di cosa ne sarà della sua attività tra qualche mese. "Purtroppo non ci sono piani di ripresa. A causa della guerra, viviamo giorno per giorno. Le persone pregano  affinché si sveglino la mattina dopo. È surreale, non avrei mai pensato che nel centro dell'Europa potesse verificarsi una situazione come quella attuale. La politica è veramente terribile!".

Per maggiori informazioni:
Garik Andriasyan
Gold Scorpion
Email: garikgoldscorpion@bk.ru


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto