Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rapporto BLE, settimana 16 del 2022

Sui mercati tedeschi la domanda di fragole è stata soddisfatta senza problemi

Le fragole italiane, spagnole, greche e olandesi hanno dominato i mercati tedeschi. Le consegne supplementari nazionali e belghe si sono intensificate. A Colonia sono state disponibili anche le importazioni dal Portogallo. La frutta proveniente dalla Spagna non ha sempre convinto a livello di qualità, il che ha portato naturalmente a un calo dei prezzi. In generale, la domanda è leggermente diminuita dopo Pasqua.

Nonostante la disponibilità sia stata limitata, la richiesta è stata soddisfatta senza difficoltà. La maggior parte dei prezzi ha registrato una tendenza al ribasso. Anche offerte molto interessanti dal punto di vista organolettico, non sono riuscite sempre a evitare le flessioni di prezzo. Solo verso il termine della settimana 16, il posizionamento del prodotto è migliorato su alcune piazze, ma ciò non ha avuto un effetto decisivo sulle quotazioni.

Mele
Hanno dominato ancora i lotti europei, in particolare quelli tedeschi. La loro disponibilità spesso si è armonizzata alle possibilità di vendita. Ad Amburgo non sono ancora arrivati i prodotti dall'emisfero australe.

Pere
Per quanto riguarda le spedizioni sudafricane, l'importanza delle Williams Christ e Rosemarie è diminuita, mentre è aumentata quella delle Packham`s Triumph e Abate Fetel. La prima Flamingo è apparsa ad Amburgo. L’Abate Fetel è arrivata soprattutto dal Cile, la Williams Christ dall'Argentina.

Uva da tavola
Le importazioni sudafricane hanno dominato la gamma, e hanno completato le forniture cilene, peruviane e indiane. Sebbene l'offerta sia risultata un po' limitata, è stata sufficiente a soddisfare la domanda.

Limoni
Le caratteristiche organolettiche del dominante Primofiore spagnolo e del complementare turco Interdonato, sono state per lo più buone. Domanda e offerta spesso si sono bilanciate a vicenda.

Banane
Le vacanze di Pasqua ovviamente hanno limitato le vendite. Tuttavia, l'offerta è stata sufficientemente adeguata alla mutata situazione e, in generale, non si sono verificate variazioni significative dei prezzi.

Cavolfiore
Il dominio delle forniture francesi è sembrato in qualche modo ridimensionarsi. Cresce invece la presenza dei prodotti nazionali. La domanda è stata abbastanza buona e ha potuto essere soddisfatta senza problemi.

Lattuga
La lattuga iceberg è arrivata esclusivamente dalla Spagna. Ciò ha significato una disponibilità limitata. Di conseguenza, la domanda non ha potuto essere completamente soddisfatta. Successivamente, i prezzi sono aumentati, a volte anche molto. A Francoforte, sono stati pagati fino a 22 euro per cassa da 10 pezzi.

Cetrioli
Le spedizioni olandesi, belghe e nazionali sono state più frequenti ma la domanda non è riuscita a stare al passo. I prezzi hanno registrato una tendenza al ribasso, a volte anche fortemente in calo. Ad Amburgo, ad esempio, i prezzi di alcune qualità si sono dimezzati.

Pomodori
Ci sono state spedizioni da Turchia, Paesi Bassi, Italia, Belgio e Spagna. L'offerta è aumentata notevolmente, soprattutto da Belgio e Paesi Bassi. Poiché le possibilità di vendita sono state piuttosto limitate durante il periodo pasquale, i prezzi spesso sono risultati in calo.

Peperoni
Le merci olandesi hanno costituito la base della gamma. Le spedizioni turche e belghe non sono andate oltre uno stato complementare. A causa della maggiore disponibilità e della domanda insufficiente, i prezzi spesso non hanno potuto mantenere i livelli precedenti.

Asparagi
Una gamma troppo ampia ha incontrato una domanda limitata. Dopo Pasqua e durante le vacanze, la domanda è stata notevolmente limitata. Il flusso dei prodotti domestici è notevolmente aumentato. Le merci estere sono scomparse dal mercato in diverse occasioni, poiché le merci domestiche sono riuscite a soddisfare completamente la domanda.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto