SATI

La sostenibilità del settore dell'uva da tavola è a rischio

"Considerata l'ampia copertura mediatica ricevuta dall'attuale raccolta dell'uva da tavola, riteniamo importante ricordare agli operatori che il successo del nostro settore è determinato dalla tempestiva commercializzazione di frutti di qualità su mercati d’esportazione privilegiati, a determinati livelli di prezzo. La sostenibilità del settore è a rischio, a causa della combinazione di numerosi fattori all'interno di un contesto più ampio", ha detto un portavoce dell'industria sudafricana dell'uva da tavola.

"Mentre la stagione volge al termine, facciamo eco allo stato d’animo e alla preoccupazione dei nostri produttori in merito alla dipendenza del settore da infrastrutture di livello mondiale, inclusa una fornitura affidabile di elettricità, porti funzionanti ed efficienti, nonché buone infrastrutture stradali, che rappresentano gli elementi costitutivi della nostra catena logistica, e sono fondamentali per la nostra sostenibilità".

"L'urgenza di questa questione non può essere sottovalutata. Pertanto, SATI, l'organizzazione sudafricana per il settore dell'uva da tavola, è in contatto costante con Transnet, attraverso vari forum, per garantire che il porto di Città del Capo rimanga all'ordine del giorno. I periodi di attesa, vissuti in questa stagione, semplicemente non possono ripetersi, poiché hanno un impatto diretto sulla qualità delle nostre uve da tavola. Ottenere le risorse necessarie dai leader del settore, in particolare per quanto riguarda la logistica, rimane una priorità. L'interruzione internazionale delle spedizioni rimane fonte di preoccupazione, ma abbiamo poco controllo sulla questione".

"La pressione sui costi che il nostro settore sta vivendo non riguarda solo il Sudafrica, e attira l'attenzione di organizzazioni industriali internazionali come la SHAFFE, l'Associazione degli esportatori di frutta fresca dell'emisfero australe. Il conflitto Russia-Ucraina sta esacerbando un contesto già inflazionistico, soprattutto in termini di input, come fertilizzanti, prodotti chimici e carburante. I costi della manodopera, che costituiscono una parte significativa di quelli totali, continuano ad aumentare e non sono sostenibili. Gli investimenti su larga scala, per garantire che i nostri vigneti vengano rinnovati e che rimangano competitivi a livello internazionale, esercitano ulteriore pressione sull'industria".

"La concorrenza sui nostri mercati tradizionali, in particolare quello del Sud America, ha portato alla disponibilità di maggiori volumi di uva da tavola e quindi esercita una pressione al ribasso sui prezzi di mercato. L'aumento dell'inflazione globale, in particolare i numeri elevati in Europa e in America, esasperano questa situazione economica e confermano quello che già sappiamo: determinati livelli di prezzo dell'uva da tavola non sono sostenibili".

"Le recenti restrizioni legate al Covid-19 in Cina hanno evidenziato il fatto che, in determinati momenti, questo mercato non è favorevole. Lo sviluppo di nuove destinazioni rimane una priorità strategica, tuttavia esistono delle sfide strutturali che devono essere urgentemente affrontate".

"La sinossi di cui sopra fornisce una prospettiva sulle sfide che il nostro settore deve affrontare e, sebbene non abbiamo toccato tutti gli aspetti in modo approfondito, il nostro obiettivo è fornire un punto di vista equilibrato, considerando che un grande raccolto in volumi non è necessariamente la misura della sostenibilità".

"Vorrei concludere assicurando i nostri membri che siamo consapevoli delle sfide che stanno attualmente affrontando e rimaniamo impegnati a tutelare gli interessi dei nostri produttori".

"Più di altri, SATI può influenzare alcune delle questioni e delle sfide evidenziate sopra. Continueremo a portare all’attenzione questi problemi, mentre lavoreremo attivamente con tutti gli operatori per aumentare il livello di urgenza nel trovare soluzioni e comunicare l'impatto che tutto questo ha sul nostro settore".

Per maggiori informazioni:
AJ Griesel
South African Table Grape Industry
+27 21 863 0366
www.satgi.co.za


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto